Marc Marquez è deluso: la situazione si fa sempre più intricata

Marquez e la Honda hanno faticato sul bagnato, con lo spagnolo solo quattordicesimo. Marc spera che sia solo una giornata storta.

Marquez (GettyImages)
Marquez (GettyImages)

Il week-end del Gran Premio dell’Emilia Romagna che si disputa a Misano è entrato nel vivo. Le prove libere del venerdì sono state cannibalizzate dalle Ducati, con Johann Zarco che ha passato il testimone del leader a Jack Miller nel pomeriggio dopo aver comandato al mattino. Difficile la giornata per Yamaha ed Honda, con Marc Marquez molto indietro.

Lo spagnolo ha chiuso in quattordicesima posizione, non andando oltre un 1’42”883 che lo ha posto alle spalle del fratello Alex, caduto a causa di un highside nel turno della mattinata. Il gap da Miller è stato nell’ordine del secondo e mezzo, mentre peggio è andata al compagno di squadra Pol Espargaro: per lui un diciannovesimo posto, con un altro mezzo secondo di ritardo da Marc.

Se la Yamaha era apparsa in difficoltà con la pioggia e l’asfalto umido, per la Honda la situazione è stata ancora peggiore. Sembra tutta un’altra storia per Marquez rispetto a tre settimane fa, quando ad Austin dominò la scena sin dalla partenza, dove strappò il comando a Pecco Bagnaia volando a vincere. Qui a Misano ci sarà probabilmente da soffrire, anche se per domenica dovrebbe esserci il sole.

Marquez diffida dalle prestazioni di oggi

Marc Marquez non vuole perdere l’ottimismo, anche se dalle sue parole trasuda molta preoccupazione: “La giornata è iniziata abbastanza bene e al mattino avevamo una buona velocità, mentre nel pomeriggio la sessione è stata un po’ più difficile del previsto su queste condizioni“.

“Non sono stato in grado di trovare il giro perfetto, ma anche così, sembra che sul bagnato facciamo una fatica molto importante. Di solito, siamo molto più competitivi rispetto ad oggi. Non credo che la 14esima posizione rappresenti il nostro vero livello sul bagnato, ma dobbiamo capire meglio cosa sta succedendo. Era importante sfruttare al massimo la giornata di oggi perché le previsioni per domani e anche per domenica rimangono incerte“.

Espargaro ha confermato quella che è la visione del compagno di squadra: “Oggi è stato un po’ più difficile del previsto, la conferma l’abbiamo avuta anche dal passo delle altre Honda. Alla moto mancava un po’ di grip ma siamo riusciti a fare dei miglioramenti. Quando sono caduto era il momento in cui mi stavo sentendo meglio rispetto a tutta la giornata“.

LEGGI ANCHE >>> Che squadra tifa Valentino Rossi? Non ci crederete

Il mio tempo stava migliorando, quindi è stato un peccato quando sono scivolato, ma abbiamo imparato qualche cosa anche da questo. Alla fine, dobbiamo guardare a domani e vedere cosa possiamo fare. Se sarà asciutto vedremo cosa possiamo ottenere, perché abbiamo fatto un test davvero buono qui. Se sarà ancora bagnato, ci darà la possibilità di migliorare il nostro feeling attuale“.