Che smacco per Valentino Rossi, l’ex MotoGP: “Marquez è il migliore”

Marc Marquez ha vinto otto titoli mondiali, ma sta vivendo un periodo complicato. Il collega crede che sia il migliore in sella ad una moto.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

La MotoGP ha un grande bisogno di ritrovare il vecchio Marc Marquez, colui che ha dominato l’ultimo decennio del Motomondiale. Lo spagnolo, da sempre uomo di punta della Repsol Honda HRC, ha vinto ben otto titoli iridati, di cui sei in top class. Il nativo di Cervera si è dimostrato praticamente infallibile tra il 2013 ed il 2019, cedendo agli avversari solo nel 2015 quando Jorge Lorenzo vinse il confronto con Valentino Rossi in Yamaha.

Dall’anno dopo in poi, l’iberico ha servito il poker di quattro allori iridati consecutivi, e sembrava avviato a battere tutti i record possibili ed immaginabili. Nella vita, evidentemente, nulla è mai scontato, e nello sport vale lo stesso discorso. La stagione 2020 è iniziata con netto ritardo a causa della pandemia di Covid-19, ed il mondiale iniziò nel mese di luglio.

Sul tracciato di Jerez, a causa di una terribile caduta, iniziò l’incubo di Marquez, che per la rottura dell’omero del braccio destro fu costretto a fermarsi per tutta la stagione. Dopo aver saltato anche le prime due gare del 2021, Marc è tornato in pista a Portimao lo scorso aprile, ma le prestazioni non sono più state le stesse.

Dopo la vittoria al Sachsenring ne sono arrivate due consecutive tra Austin e Misano due, ed il rider della Honda sembrava tornato ai livelli di un tempo. Sfortunatamente, una caduta in un allenamento off-road a pochi chilometri da casa sua gli ha provocato una commozione cerebrale con conseguente diplopia. Sul suo futuro ci sono dei dubbi, e non è da escludere che andrà a saltare qualche tappa del prossimo mondiale.

MotoGP, sorpresa di Valentino Rossi: ecco su chi ha deciso di puntare

Marquez, da Thomas Luthi l’elogio più grande

Sulle condizioni di Marc Marquez in questo momento si sa poco e nulla. Il prossimo impegno ufficiale è rappresentato dai test invernali di Sepang, previsti per febbraio. La nuova stagione partirà il 6 marzo in Qatar, ed all’interno del team Honda c’è grande preoccupazione riguardo alla sua presenza.

In questi giorni, per lui sono arrivate delle parole al miele da parte di Thomas Luthi, vice-campione del mondo in Classe Moto2 nel 2016 e nel 2017 con la Kalex. Lo svizzero, che corre nel Motomondiale dal 2002, senza mai approdare in MotoGP, ha concesso un’intervista a “Motorsport.com“, elogiando le qualità del #93.

Joan Mir sbotta: stufo delle critiche fa una promessa per il 2022

Ho avuto delle grandi rivalità in passato, come contro Mika Kallio e Johann Zarco. Dal mio punto di vista però, Marquez li batte tutti quanti. Lo ritengo il migliore in assoluto, in quasi tutte le gare riusciva a spiccare nettamente rispetto alla concorrenza. Di fronte a lui, è giusto togliersi il cappello per quello che ha fatto“.