MotoGP, Franco Morbidelli è sconsolato: solo una cosa gli dà speranza

Tanta amarezza per Morbidelli dopo il GP di Francia: il pilota romano non riesce a conquistare risultati positivi e non sa come uscire dalla crisi.

Neppure a Le Mans c’è stato un weekend incoraggiante per Franco Morbidelli, quindicesimo al traguardo della gara. Un solo punto e tanta delusione.

Franco Morbidelli (Ansa Foto)
Franco Morbidelli (Ansa Foto)

Il pilota del team Monster Energy Yamaha ha accusato 29 secondi di ritardo dal vincitore Enea Bastianini e 8 rispetto alla top 10. Solo in una delle sette gare disputate finora ha chiuso tra i primi dieci: in Indonesia, dove si è corso sul bagnato ed è giunto settimo.

Se il suo compagno di squadra Fabio Quartararo sta riuscendo a conquistare risultati importanti con la M1, lui invece non riesce proprio a guidare la moto in maniera efficace. Nonostante siano passati diversi gran premi dopo i test pre-campionato, non è stata ancora trovata una soluzione che gli permetta di essere più competitivo.

Yamaha MotoGP, l’amarezza di Morbidelli dopo Le Mans

Morbidelli al termine del weekend trascorso in Francia non ha nascosto la sua delusione per com’è andata a Le Mans: “È stata una gara difficile soprattutto perché sono partito molto indietro. Sappiamo che quando siamo così indietro abbiamo difficoltà”.

Una piccola nota positiva del fine settimana presso il circuito Bugatti c’è: “Il warmup di domenica mattina – spiega Frankie – perché ho potuto fare discreti tempi con gomme usate e capire meglio alcuni aspetti della moto”. Un flebile raggio di sole è filtrato in mezzo a delle dense nuvole grigie.

Il pilota italo-brasiliano non può non sottolineare le difficoltà che ha con la Yamaha M1: “Il problema è che la moto non va dove voglio. Ci vuole molto sforzo per spingere la moto nella direzione desiderata, non è facile per me. Dobbiamo lavorare per ottenere prestazioni con minore sforzo”.

Morbidelli con il suo team ha tanto lavoro da fare per migliorare. È fondamentale trovare la via giusta al più presto per non rischiare che la stagione continui ad essere un incubo e per evitare che lui finisca per perdere fiducia. Potrebbe entrare in una spirale troppo negativa.

In Yamaha devono trovare la maniera di venire incontro alle sue esigenze, anche se Frankie a sua volta deve riuscire ad adattarsi meglio alla M1. Copiare completamente Quartararo è complesso, però deve avvicinarsi al suo stile di guida per essere efficace in sella.

Il suo futuro nel team non è in discussione, essendoci un contratto valido per il 2023, ma serve reagire. Forza Franco!