MotoGP, l’ex campione incorona Bagnaia: “Può vincere il Mondiale”

Secondo l’ex pilota spagnolo classe ’70, soltanto Bagnaia può togliere il mondiale MotoGP a Fabio Quartararo in queste ultime gare.

MotoGP, Francesco Bagnaia (Instagram)
Francesco Bagnaia (Instagram)

La MotoGP fa ritorno sulla pista texana di Austin, ma lo farà senza Maverick Vinales che ha deciso di prendersi una pausa. Come è solito fare, un ottimo ex pilota, Alex Crivillé, oggi 51 anni, ha detto la sua ai microfoni di Marca.

L’opinionista catalano, ex campione della Classe 500, non ha parlato però soltanto della gara di Austin, ma si è lasciato andare anche sulla vittoria finale del Mondiale. Piccolo spoiler, per la gara americana, il suo favorito è Marc Marquez.

MotoGP, è volata finale: vincerà Bagnaia?

Non perdetevi la possibilità di guardarvi tutto il week-end delle due ruote (ecco orari, dirette e straming), perché si preannuncia una super gara. Intanto, ecco Crivillé cosa prevede per domenica: “Marc Marquez inizia come favorito ad Austin perché è un circuito che gli sta a pennello e ha vinto sei volte. È un tracciato totalmente di sinistra, con una serie di curve concatenate che lui traccia meglio di chiunque altro”.

Ora, il cinquantunenne è ambasciatore di AMV Seguros, e sa benissimo che al di là di chi taglierà il traguardo per primo, c’è una lotta a due per la vittoria finale. Ormai il Mondiale è in ballo tra il francese, Quartararo ed l’italiano, Bagnaia. Al momento il francese conduce per 234 a 186. Ecco cosa ne pensa l’ex pilota: Pecco Bagnaia può dare fastidio a Fabio Quartararo, ma è chiaro che il francese non è disposto a perdere il titolo di campione del mondo MotoGP e farà i suoi calcoli. Se deve fare il secondo, il terzo o anche qualche quarto posto controllando Pecco Bagnaia, lo farà. Credo che quest’anno Fabio Quartararo vincerà il titolo di campione del mondo MotoGP, ma sarà emozionante fino all’ultima gara”.

LEGGI ANCHE>>> Valentino Rossi, mistero sul title sponsor del team: cosa succede?

48 punti di distanza, ma non dipende solo dall’italiano. Infatti va da sé che bisogna anche capire quanti punti farà l’avversario, nelle ultime 4 gare, ed è quello che ribadisce anche Crivillé: “È chiaro che Pecco Bagnaia non è dipendente da se stesso. Se vincesse tutte le gare, ma Fabio Quartararo salisse sul podio, non vincerebbe il titolo e il campionato andrebbe al francese. Dipenderà un po’ dal fallimento o meno di Fabio Quartararo“.