MotoGP, nuove frecciatine dalla Yamaha a Vinales: l’aria è tesissima

La MotoGP è in vacanza ma Lin Jarvis ha tirato una badilata a Maverick Vinales, facendo un’affermazione molto forte su di lui.

Maverick Vinales (GettyImages)
Maverick Vinales (GettyImages)

Il campionato di MotoGP è terminato da oltre un mese, e per la Yamaha il 2021 ha significato il ritorno alla vittoria. Fabio Quartararo si è laureato campione del mondo per la prima volta in carriera, portando la Francia al trionfo in top class, cosa che non era mai accaduta in passato. La casa di Iwata attendeva la vittoria del mondiale dal 2015, quando Jorge Lorenzo riuscì a piegare Valentino Rossi nel turbolento finale di Valencia.

L’ultima parte di stagione però, non è stata troppo positiva. “El Diablo” aveva messo in ghiaccio da tempo il titolo, più per meriti suoi che della M1 che guidava. La Ducati è apparsa nettamente la miglior moto in griglia, vincendo quattro delle ultime sei gare con Pecco Bagnaia. Le altre due, disputate ad Austin ed a Misano, sono andate alla Honda di Marc Marquez, con la Yamaha che non ha più vinto dal mese di agosto, quando il neo-campione del mondo si impose a Silverstone.

La MotoGP nel 2021 ha regalato anche un altro colpo di scena, relativo a Maverick Vinales. Lo spagnolo era partito fortissimo, dominando il Gran Premio del Qatar, per poi calare di prestazioni strada facendo. Con la casa nipponica ci sono state diverse polemiche, sino al fattaccio avvenuto al Gran Premio di Stiria.

Il rider venne sospeso, con annessa rescissione del contratto, per aver compiuto azioni irregolari sulla sua moto al Red Bull Ring, probabilmente nel tentativo di danneggarla volutamente. La mossa non fu per nulla gradita, e Lin Jarvis, gran capo del team factory, lo ha più volte sottolineato.

MotoGP, sorpresa di Valentino Rossi: ecco su chi ha deciso di puntare

MotoGP, Jarvis attacca Vinales sul lato mentale

La MotoGP è un mondo dove le cose cambiano alla velocità della luce. Al suo arrivo in Yamaha targato 2017, Maverick Vinales era visto come un fenomeno che avrebbe potuto vincere titoli a raffica, ma non è mai andato oltre al campionato vinto in Moto3 nel 2013 con la FTR Honda.

Le sue prestazioni non sono mai state costanti, e Lin Jarvis ne ha parlato in un’intervista concessa a “Moto Revue“: “Vinales ha il talento per poter vincere un campionato del mondo, ma non è altrettanto forte dal punto di vista della tenuta mentale. La scorsa estate era molto frustrato, e tutta quella rabbia che aveva dentro lo ha portato a comportarsi in modo inaccettabile per un professionista“.

Joan Mir sbotta: stufo delle critiche fa una promessa per il 2022

Il boss della Yamaha MotoGP ha continuato: “Non avevamo alternative alla sospensione, questo ha segnato il termine della nostra relazione. Ora non possiamo più risolvere i suoi problemi, dopo quello che è accaduto in Stiria, non sono più problemi nostri“. Vinales è tornato in pista alla fine del 2021, correndo per l’Aprilia da Aragon in poi, saltando la trasferta di Austin. Come miglior risultato ha colto un ottavo posto nella seconda tappa di Misano, per poi chiudere con due sedicesimi posti nel finale di campionato.