MotoGP, ecco chi è il nuovo Marquez: secondo il boss KTM non ci sono dubbi

La MotoGP si prepara ad iniziare una nuova stagione, ma il manager ha già inquadrato in Pedro Acosta l’erede di Marc Marquez per il futuro.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Il Circus della MotoGP si sta godendo le meritate vacanze. Dopo una stagione molto tirata e tra le più lunghe della storia, piloti e team stanno ricaricando le batterie in vista del nuovo campionato. Tra un mese esatto scatteranno i test in Malesia, per poi trasferirsi in Indonesia dove verranno provate le ultime novità sulle moto.

Il via del campionato è previsto per il 6 marzo in Qatar, dove scatterà la prima gara del dopo-Valentino Rossi. Per la prima volta dal 1995, il #46 non sarà al via del Motomondiale, lasciando un vuoto incolmabile per tifosi ed addetti ai lavori. Il favorito numero uno per il titolo è Pecco Bagnaia, che grazie ad una Ducati super competitiva ha vinto ben sei delle ultime quattro gare nel 2021.

I test di Jerez hanno confermato la supremazia della casa di Borgo Panigale, con il torinese che ha rifilato ben sei decimi alla Yamaha del neo-campione del mondo Fabio Quartararo. La grande incognita è rappresentata da Marc Marquez, che ha dovuto saltare le ultime due tappe stagionali a causa della riesplosione della sua diplopia.

Una caduta occorsa durante un allenamento in off-road vicino alla sua abitazione gli ha causato una commozione cerebrale, prontamente comunicata dalla Honda a fan ed addetti ai lavori. La preoccupazione è cresciuta col passare dei giorni, dal momento che l’assenza di Marc si è prolungata nel tempo senza avere grandi novità. Attualmente, è stato già chiarito che il rider non dovrà subire ulteriori interventi chirurgici per risolvere la diplopia, che già lo aveva colpito nel 2011 costringendolo a finire sotto i ferri. La data del suo ritorno in pista è ancor’oggi un’incognita, e la speranza è che presto si sappia qualcosa in più.

MotoGP, Bagnaia meglio di Valentino Rossi e Lorenzo: dati incredibili

MotoGP, Pedro Acosta è il nuovo Marquez

Niklas Ajo, boss della KTM e grande conoscente della MotoGP e delle categorie minori, ha esaltato le performance di Pedro Acosta, che qualche mese fa si è laureato campione del mondo della Moto3. In un’intervista concessa a “Speedweek.com“, l’ex pilota lo ha paragonato addirittura a Marc Marquez, sostenendo che potrebbe ripercorrerne le gesta.

Devo riconoscere che è speciale. Possiede una grande personalità, ed inoltre possiede un atteggiamento rilassato che mi fa tornare alla mente i corridori degli anni ’80 o ancora prima. Rispetto all’epoca di Marc, oggi tutti arrivano al motomondiale più preparati, e immagino che potrà fare delle grandissime cose in futuro. Perché no, potrebbe vincere anche quanto lui, nessuno può prevedere il futuro“.

Valentino Rossi a Masterchef? E’ successo anche questo (VIDEO)

Tralasciando il gran talento di Acosta, che arriverà in MotoGP nel giro di pochi anni, la massima categoria delle due ruote ha un enorme bisogno del ritorno di Marc Marquez. Dopo i ritiri di Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, si è creata una sorta di vuoto di potere, si sente la mancanza di quelle personalità così forti. Lo spagnolo dovrà accelerare i tempi per sperare di puntare al titolo in questa stagione, altrimenti i giovani scapperanno via in fretta.