MotoGP, Valentino Rossi ha lasciato un “regalo” a Bezzecchi: che colpo

Il pilota del team di Valentino Rossi, Marco Bezzecchi, ha iniziato con tanta buona volontà l’avventura in MotoGP. Il riminese è concentrato per il prossimo round in Portogallo.

Marco Bezzecchi è stata la grande scommessa del Dottore nel lancio del suo team in MotoGP. Luca Marini, fratello di Valentino Rossi, aveva il posto assicurato nella squadra. Il ventitreenne riminese, invece, si è dovuto sudare la posizione e ha avuto in dote una splendida Ducati Desmosedici GP21. La Rossa di Borgo Panigale non è una vettura semplice da comprendere per un rookie, ma certamente è tra le migliori del lotto. Le performance di Bastianini sulla GP21 testimoniano lo strapotere della moto della casa di Borgo Panigale.

Valentino Rossi (Ansa Foto)
Valentino Rossi (Ansa Foto)

Marco è uno dei tanti prodotti dell’Academy del Dottore. Nel 2014 il giovane ha partecipato anche al docu-reality di MTV chiamato Motorhome – Piloti di famiglia. Dopo essersi fatto notare nel Campionato Italiano Velocità, il riminese ha debuttato nel Motomondiale, gareggiando due corse nel team Mahindra. Nella stagione successiva ci ha riprovato in altre due gare, in qualità di pilota sostitutivo, senza ottenere punti iridati. Le prime soddisfazioni arrivarono nel 2017 con il terzo posto in Giappone.

Nel 2018 prese parte alla stagione con la KTM RC 250 GP del team Redox PrüstelGP. Bezzecchi lottò per il titolo mondiale, vincendo tre corse e chiudendo la stagione al terzo posto con 214 punti. Il passaggio in Moto2 non è stato semplice, militando nel team Red Bull KTM Tech 3. La svolta della sua carriera è arrivata, gareggiando sulla Kalex dello SKY Racing Team VR46, sempre al fianco dell’attuale compagno di squadra Luca Marini. Sette podi, conditi anche due splendide vittorie lo catapultarono ai piani alti. Il Bez si è ripetuto nella stagione successiva, chiudendo al terzo posto.

Bezzecchi e la chiamata di Valentino Rossi

Il riminese non avrà creduto alle sue orecchie quando ha ricevuto la possibilità di firmare un contratto con il team VR46 in MotoGP. Nel weekend valenciano che ha visto il ritiro ufficiale di Valentino Rossi dalla classe regina, Bezzecchi fu ufficializzato dalla squadra del Dottore. Per l’Academy VR46 un ulteriore tassello, dopo il lancio di Franco Morbidelli, Pecco Bagnaia e Luca Marini nella top class.

Tra i rookie Bezzecchi sta convincendo, nonostante abbia racimolato solo 7 punti, frutti del nono posto nel Gran Premio d’Argentina. Il compagno di squadra, Luca Marini ha conquistato 10 punti. I due giovani possono fare affidamento su una squadra di alto profilo. Ad accompagnare la crescita degli italiani c’è Pablo Nieto, team manager della squadra, che ha già fatto un lavoro strepitoso nel progetto dell’Academy del pesarese e dello Sky Racing Team VR46.

Con Matteo Flamigni, invece, Marco Bezzecchi ha ricevuto in dote il capotecnico, ex data engineer di Valentino Rossi. Il Bez è il migliore esordiente della stagione, riuscendo ad avere un impatto migliore di Darryn Binder (Yamaha RNF With U), Remy Gardner e Raul Fernandez (Tech-3-KTM) e Fabio di Giannantonio (Team Gresini Ducati). Valentino Rossi ha lasciato in eredità a Bezzecchi il suo ex capotecnico. Matteo Flamigni è stato il data engineer del nove volte campione del mondo per molte stagioni, avendo accumulato una vasta esperienza.

Mi trovo molto bene con il mio equipaggio. Matteo è un ragazzo molto simpatico con molta esperienza. La sua testa è piena di cose da cui imparare – ha dichiarato Bezzecchi a Speedweek – mi piace il suo carattere perché mi tiene calmo. A volte mi innervosisco quando le cose non vanno così bene. Matteo mi aiuta a mantenere la serenità. Matteo si è guadagnato il passaggio da data engineer a capotecnico perché è bravissimo“.