MotoGP, Yamaha furibonda con Vinales: le parole sono durissime

La MotoGP sta vivendo un inverno di preparazione al nuovo campionato, ma in Yamaha la situazione è ancora tesa per Vinales.

Maverick Vinales (GettyImages)
Maverick Vinales (GettyImages)

Il 2021 ha dato al mondo della MotoGP un nuovo campione del mondo, che corrisponde al nome di Fabio Quartararo. L’alfiere della Yamaha, al primo anno nel team ufficiale, è riuscito ad ottenere il titolo, come fece Casey Stoner sia in Ducati che in Honda. L’impresa di “El Diablo” è stata a dir poco notevole, poiché ha riportato la casa di Iwata al titolo sei anni dopo Jorge Lorenzo, divenendo anche il primo francese ad imporsi in top class.

Tutto ciò non sembra aver placato la voglia di Fabio di ottenere dei risultati di rilievo. Il nativo di Nizza non è apparso soddisfatto della Yamaha, ed ha più volte dichiarato che prima di rinnovare ulteriormente il contratto dovrà verificare i progressi sulla sua M1. Il rider transalpino si è più volte lamentato di una moto che ha troppi deficit di potenza, cosa che gli rende la vita difficile sia sul giro secco che nelle fasi di rimonta ed attacco in gara.

La MotoGP è uno sport dove le cose cambiano molto in fretta, e la scorsa stagione lo ha dimostrato in pieno. Inizialmente, Fabio aveva come compagno di squadra Maverick Vinales, vincitore del primo appuntamento stagionale in Qatar, poi sospeso ed allontanato dalla Yamaha durante l’anno.

Valentino Rossi, Luca Marini gli “frega” il team: come l’avrà presa?

MotoGP, Vinales e l’erroraccio che ha fatto infuriare la Yamaha

La Yamaha vorrebbe rinnovare Fabio Quartararo prima possibile in chiave 2023, per evitare di trovarsi con delle brutte sorprese dopo le prime gare. Il manager del francese ha già detto di avere un paio di offerte dal team sul piatto, per cui la MotoGP è pronta a scommettere su “El Diablo” dopo la vittoria del titolo. Lui stesso ha detto che prima di mettere la firma vuole vedere il potenziale della moto, e l’attesa sta facendo arrabbiare il boss del team factory Lin Jarvis, che ha parlato in un’intervista concessa a “Moto Revue“.

Fabio ha fatto un lavoro fantastico nel 2021, su questo non ci sono dubbi. Vincere il mondiale dopo oltre cinque anni di delusioni ha avuto un sapore speciale. Lui mi ha colpito per come è maturato in questa stagione, era molto calmo, mentre pochi mesi fa appariva sempre molto nervoso. Sappiamo di dover migliorare visti i problemi avuti con i motori e con le valvole“.

Clamoroso quello che è accaduto con Maverick Vinales, un qualcosa che mai si era vista prima in MotoGP. Durante il GP di Stiria infatti, il rider avrebbe compiuto delle azioni irregolari contro la sua moto, cercando di causarle dei guasti. A metà agosto, venne allontanato dalla Yamaha e fu costretto a lasciare il team.

Il rookie ne è certo: “Voglio fare come Quartararo in MotoGP”

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Maverick non è stato per nulla costante a livello di risultati durante il campionato. In Qatar è partito fortissimo e sembrava potesse essere la stagione buona, ma poi la sua velocità è scesa durante il campionato. In Stiria si è comportato in modo inaccettabile e non professionale, siamo stati costretti a chiudere ogni rapporto con lui. Non c’era nulla di diverso che potessimo fare“.