Vettel, weekend di paura in Spagna: inseguimento da brividi

Se già la stagione in Aston Martin non è tra le più esaltanti, a complicare il tutto per Sebastian Vettel ci si è messa anche la sfortuna.

Probabilmente all’inizio di questa stagione, quando il Covid aveva fermato per le prime due gare Sebastian Vettel, bisognava rendersi conto che era probabilmente un segno del destino che faceva capire come il quattro volte campione del mondo tedesco dovesse prendere la decisione di ritirarsi dal mondo della F1, anche perché a Barcellona è successo un qualcosa che ha davvero poco a che vedere con il mondo dei motori e che è stato davvero un qualcosa di molto triste.

Sebastian Vettel Aston Martin (Ansa Foto)
Sebastian Vettel Aston Martin (Ansa Foto)

Passare dall’essere un campione del mondo dominante come lui è stato Sebastian Vettel negli anni della Red Bull a uno dei tanti piloti all’interno delle circus è davvero un qualcosa di molto deprimente deludente, soprattutto se le aspettative della Aston Martin erano ben altra la vigilia.

Quando in tedesco firmò infatti con la Scuderia britannica l’obiettivo era quello di crescere a tal punto in poco tempo per poter diventare fin da subito una vettura che potesse competere magari non per il titolo mondiale, ma almeno per la parte medio-alta della classifica, invece quest’anno sta andando tutto a rotoli.

A complicare ancora di più la situazione ci ha pensato uno spiacevole evento in quel di Barcellona, dove ha Sebastian Vettel è stata rubata una borsa poco prima di tornare a casa dopo il GP catalano, con un portavoce dell’Aston Martin che ha spiegato la vicenda.

A Barcellona è stata rubata una borsa appartenente a Sebastian Vettel, con il tedesco che ha cercato di ritrovarla grazie al suo iPhone, ma quando ha trovato gli auricolari si è accorto che erano stati lanciati via dai rapinatori e quindi non ha potuto trovare la sua borsa “.

Vettel vuole recuperare la borsa con uno scooter elettrico

La polizia di Barcellona ha spiegato che è stato lo stesso Vettel a cercare poi di recuperare la sua borsa e di mettersi all’inseguimento dei ladri, peccato però che non stava in quel momento a bordo di una sua monoposto, ma come mezzo di inseguimento ha utilizzato uno scooter elettrico.

Probabilmente per uno che è abituato ad andare sempre al massimo della velocità, il pensiero poteva essere quello di spingere nel miglior modo possibile anche questo mezzo, ma non è stato difficile per i ladri riuscire a seminarlo e non farsi più trovare.

Dunque non c’è stato il lieto fine, anche con una chiara e netta ammonizione da parte della polizia spagnola, che non ha gradito in alcun modo la sfiducia dimostrata da parte del pilota tedesco nei loro confronti, con quest’ultimo che ha cercato egli stesso di arrivare al proprio oggetto desiderato.

Il Gran premio è stato molto deludente, tanto è vero che Vettel è arrivato a un passo dalla zona punti, ma alla fine si è dovuto accontentare solo dell’undicesima posizione, continuando così ancora una volta una stagione che in questo momento sta diventando a dir poco disastrosa.

L’Aston Martin ha bisogno di cambiare e non poco, anche perché gli investimenti sono stati molto importanti in questi mesi per poter cercare di levarsi sempre di più e migliorare di settimo posto della scorsa stagione, ma in questo la classifica di certo non sorride, con quei 6 punti che permettono di essere davanti solo alla Williams.