Quante auto blu ci sono in Italia? Il numero vi farà impallidire

Le auto blu da sempre sono state motivo di malumori in Italia. Ecco quante ce ne sono effettivamente nel nostro paese attualmente.

Il Movimento 5 Stelle l’aveva addirittura sbandierato con uno dei suoi obiettivi primari. Le auto blu, considerate, un retaggio della vecchia politica piena di privilegi, avrebbero dovuto diventare un lontano ricordo ed invece, sono ancora qui con noi e in gran numero. Secondo i dati diffusi dal Ministero della Pubblica Amministrazione, i veicoli con autista che fanno da taxi per le nostre personalità governative, nel 2021, sarebbero tornati ai livelli pre-pandemia. L’8% di queste prevede l’autista.

Auto blu governo italiano (Ansa Foto)
Auto blu governo italiano (Ansa Foto)

Auto blu in Italia: quante sono

Stando ai calcoli effettuati dalle autorità sulla base delle risposte date dagli enti registrati, l’anno scorso il parco macchine avrebbe toccato le 29.894 unità. In leggera discesa rispetto al 2019 quando ne contava 33.527, ma comunque ancora ben fornito.

A causa del Covid, in ogni caso, si è registrato un rialzo di 3.267 autovetture. Va detto che le cifre relative agli ultimi dodici mesi sono più affidabili, in quanto alla richiesta di censimento hanno risposto in 8.142 sui 10.128 enti raggiunti. Ciò significa che la partecipazione degli organi ha subito un’impennata del 21,6%. Nel 2020, infatti, solamente in 6.693 avevano condiviso i loro numeri.

Entrando nello specifico, 11.517 macchine, ovvero il 39% del totale sono a disposizione dei 6.510 comuni rispondenti, mentre 2.433 appartengono ai 96 comuni capoluogo partecipanti. La sanità, invece, particolarmente sollecitata negli ultimi tempi, ha potuto usufruire di 8.179 veicoli, il 27% del complessivo.

Nel recente censimento è stato rilevato un incremento significativo delle auto di servizio per i comuni non capoluogo, con un +1.227 e, come facilmente immaginabile, per la sanità con un+966. In salita di 871 pure gli altri enti, come le province e città metropolitane, +118, e le regioni e province autonome, +71.

Segno negativo al contrario per le autovetture utilizzate dai comuni capoluogo, ‐76, dalle agenzie fiscali, ‐42, delle camere di commercio, -12 e dalle università̀, ‐28.

Delle 29.894 auto prese in esame, 2.432, ovvero l’8,14% prevedono la presenza d i un autista essendo di rappresentanza: 850 di queste sono ad uso esclusivo, mentre 1.582 sono utilizzata in maniera non esclusiva da funzionari pubblici o enti.

Il 73% della flotta è di proprietà dello stato, ossia 21.913 auto, mentre quelle a noleggio con o senza conducente sono invece 7.339, il 25% del globale. Poco utilizzato il leasing fermo al 2% per 642 unità.