Ricciardo, il gesto per Sainz è spiazzante: i tifosi Ferrari applaudono

Daniel Ricciardo non ha vissuto un GP di Imola troppo felice e per questo motivo a fine gara ha deciso di andare a scusarsi nel box rivale.

La McLaren sembra aver trovato la soluzione ai problemi che la stavano affliggendo a inizio anno, con Daniel Ricciardo che voleva disputare un’ottima gara rimanendo incollato a Lando Norris nelle prime posizioni, ma un suo errore gli è costato caro dato che alla fine ha chiuso ultimo con continui pit stop anche se la situazione peggiore è capitata a un suo collega.

Daniel Ricciardo McLaren (Ansa Foto)
Daniel Ricciardo McLaren (Ansa Foto)

Dopo gli appuntamenti a dir poco disastrosi in Bahrain e in Arabia Saudita, qualcuno aveva già pensato che la McLaren non potesse nemmeno lontanamente aspirare alle posizioni di vertice, ma dopo i primi due Gran Premi di assestamento ci si ritrova con tutta un’altra macchina a Woking.

Il terzo posto di Lando Norris fa ben sperare e durante tutto il weekend la monoposto è piaciuta e non poco, ecco dunque che il rammarico è cresciuto ancora di più nel momento in cui Daniel Ricciardo è andato a sbattere dopo pochi minuti contro la monoposto di Carlos Sainz.

L’australiano alla fine ha potuto proseguire la gara, ma l’incidente lo ha limitato a tal punto da essere costretto a continui rientri ai box che lo hanno portato senza possibilità di replica all’ultimo posto, mentre a Carlos Sainz è andata ancora peggio.

Lo spagnolo si è trovato catapultato fuori dalla pista senza nemmeno rendersene conto proprio per la manovra azzardata di Ricciardo che a fine gara non ci ha pensato due volte ed è andato nella Scuderia Ferrari per chiedere scusa dell’accaduto ai meccanici e allo stesso Carlos.

“Quello che è successo a memoria è che sono salito sul cordolo, so che a un certo punto mi sono imbottigliato, quindi ho cercato di concedermi un po’ più di spazio, ma penso che non appena ci sono salito, ho iniziato a scivolare via subito e poi sono scivolato in pista, e ovviamente poi sono andato contro Carlos.”

Ricciardo e Sainz, una vita spesso incrociata

È curioso come tra Daniel Ricciardo e Carlos Sainz il destino abbia deciso ancora una volta di avvicinarli e di farli incrociare, perché per ben due volte in passato è stato l’australiano a prendere il posto dello spagnolo in Scuderia.

Nel primo caso accadde nel 2019 con il passaggio di Ricciardo in Renault, mentre Sainz andò in McLaren e due anni successivi fu ancora l’ex Red Bull a prendere il posto dell’iberico a Woking, mentre Carlos prese la strada di Maranello.

Questa volta l’incrocio è stato davvero poco gradito a tutti e due, ma alla fine sono avvenimenti che in una pista di F1 purtroppo capitano e per questo è sicuramente stato un bel gesto vedere Ricciardo andare a scusarsi nel box Ferrari.