Vi ricordate di Giuseppe Rossi? Guardate che fine ha fatto

Dove gioca ora Giuseppe Rossi? L’eterna promessa italiana, distrutta dai tantissimi infortuni, con esordio al Manchester United.

Giuseppe Rossi (Getty Images)
Giuseppe Rossi (Getty Images)

Giuseppe Rossi è per tutti Pepito. Chi non lo ricorda? Purtroppo ultimamente è un po’ sparito dai radar, nonostante i suoi 34 anni di età che gli consentirebbero di giocare ancora a buoni livelli. Il suo problema, lo sanno tutti, sono stati i troppi infortuni.

Su qualità ed impegno invece, non si è mai discusso, Rossi è stata una delle migliori promesse dei primi anni 2000, che per quel che ha mostrato in campo possiamo dire, siano state mantenute.

Le tante difficoltà di Giuseppe Rossi

Giuseppe Rossi infatti, ha giocato con squadre del calibro di Villareal, Fiorentina e Celta Vigo, e vanta ben trenta presenze e sette reti in Nazionale maggiore, nonostante i tantissimi infortuni. Questo è stato il suo più grande muro, che ne ha decimato le presenze in carriera, visto che difficilmente è riuscito a concludere una stagione, senza un periodo di stop.

Dopo gli esordi al Manchester United, Pepito si trasferisce in prestito prima al Newcastle e poi al Parma, squadra con cui aveva giocato nelle giovanili, prima di andare in Inghilterra. Trova poi praticamente casa al Villareal, dove per i primi quattro anni fa faville, ma poi le ginocchia iniziano a dargli grandi problemi. Tra il 2011 e gennaio 2013 infatti, metterà insieme solo 14 presenze. Da gennaio a giugno va a Firenze, dove riesce a giocare una sola partita.

LEGGI ANCHE>>> Che fine ha fatto Federico Macheda? Era un fenomeno

L’anno dopo invece, ne mette insieme 24, ma quello dopo ancora, nemmeno una. Dopo vari passaggi al Levante, ancora alla Fiorentina, al Celta Vigo, Genoa e poi Salt Lake, Rossi, che ricorda ormai l’ultima presenza in maglia Italia datata 2014, finisce per essere svincolato. Ma la settimana scorsa è arrivato un insperato annuncio. Dal 31 ottobre scorso e fino al termine della settimana in corso, l’attaccante nato in America potrà svolgere un periodo di prova alla Spal. Se tutto andrà bene, tra poco potremo riammirarlo in Italia, in Serie B.