Valentino Rossi e quel retroscena mai raccontato su Marco Simoncelli

Il pilota della Yamaha, Valentino Rossi, ha raccontato di un episodio molto particolare che riguarda Marco Simoncelli.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Il Sic day è stata l’occasione per tornare indietro nel tempo e ricordare aneddoti sulla vita di Marco Simoncelli. Valentino Rossi è voluto intervenire ai microfoni di Sky Sport, raccontando una pazza giornata in palestra con il Sic.

Durante la trasmissione dedicata alla memoria di Marco Simoncelli, a distanza di 10 anni esatti dalla sua scomparsa, il dottore ha voluto dire la sua sulla quercia impiantata nella pista di Misano, intitolata a Marco, dove ora crescerà l’albero del Sic.

Momenti toccanti che hanno visto protagonista anche il padre di Simoncelli, visibilmente emozionato per la giornata commemorativa. Un atto dovuto per un campione che ha sempre rallegrato l’ambiente con la sua allegria e spensieratezza.

Il simpatico ricordo di Valentino Rossi

Valentino Rossi ha dichiarato, prima di tutto, che l’idea di una quercia è perfetta per Marco, anche per l’acconciatura del Sic folta come un albero. Il dottore ha aggiunto che un giorno Marco è diventato l’eroe della struttura ginnica dove si allenavano per una scelta bizzarra.

“Mi ricordo che in palestra gli spogliatoi cambiavano a turno tra maschi e femmine e una volta Sic è entrato per sbaglio in quello delle donne e lui si è fatto la doccia tranquillamente in quello delle femmine”.

Nonostante alcune ragazze avessero fatto notare a Marco l’errore, lui ha continuato a lavarsi lì senza problemi. Un episodio che racconta del carattere spontaneo e goliardico del pilota di Cattolica. Un ragazzo semplice con una passione immensa per le due ruote. Valentino Rossi per Marco era un mito ed un esempio da seguire. Tra i due c’è sempre stato un rapporto splendido che andava al di là della pista.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, le frasi di Marco Simoncelli che rimarranno nella storia

Valentino ha aggiunto circa Marco: “Stavo pensando che sono passati dieci anni e sono successe un sacco di cose, però a me sembra che non lo veda da due mesi. Delle volte lo sogno, ci penso tanto, è una bella sensazione”.