Davide Brivio è il più grande manager di sempre? I dati sono straordinari

Dai successi con la Yamaha all’arrivo in Formula 1. La carriera di Davide Brivio è costellata di vittorie e traguardi strepitosi.

Davide Brivio (Getty Images)
Davide Brivio (Getty Images)

Davide Brivio è tra i manager più vincenti e capaci dell’intero panorama motoristico mondiale. Il monzese ha mosso i primi passi nel motorsport da pilota di motocross. I risultati furono tutt’altro che memorabili, ma la passione per le due ruote lo spinsero a voler continuare a seguire le corse. Iniziò così a scrivere per un giornale nazionale di motociclismo e immortalare i campioni della disciplina anche in qualità di fotografo.

Nel 1990, a ventisette anni, Davide Brivio riuscì a far parte di un team ufficiale, nel ruolo di addetto stampa della Yamaha. La passione e il suo carattere determinato lo portarono nel giro di cinque anni a prendere le redini del squadra giapponese nel campionato Superbike. Nel ruolo di team manager Brivio sfiorò il titolo mondiale con Noriyuki Haga nel 2000.

Dopo dieci anni nell’universo SBK, Davide Brivio passò al motomondiale al comando del team Yamaha WCM. Dopo aver lavorato con Max Biaggi, nel 2004 arrivò il campione del mondo Valentino Rossi. Tra i due nacque un rapporto speciale che portò la casa di Iwata ad eccellere nella top class. Dopo il passaggio di Valentino Rossi alla Ducati, per tre anni Brivio ha ricoperto con l’azienda VR46 i ruoli di consulente e manager di Rossi.

Davide Brivio, eccellenza italiana

Il manager brianzolo fu attenzionato dalla Suzuki che scelse Brivio per il grande ritorno in MotoGP. Il manager decise di sposare il progetto della casa giapponese e creò un team spettacolare. Il successo più grande è giunto nel 2020 con il trionfo di Joan Mir.

Nel 2021, dopo gli eccezionali traguardi ottenuti nel motociclismo, il dirigente sportivo italiano ha ricevuto la proposta di entrare a far parte del team Alpine in F1. In qualità di Racing Director della squadra francese, Brivio ha ritrovato una sua vecchia conoscenza, Luca De Meo. Il presidente e amministratore delegato della Renault si è affidato alla bravura di Brivio per il ritorno nel circus del marchio Alpine. I due si sono conosciuti anni prima, quando De Meo ricopriva il ruolo di responsabile del brand Fiat, sponsor del team Yamaha in MotoGP.

LEGGI ANCHE >>> F1, Charles Leclerc lancia la sfida a Sainz: ecco cosa ha dichiarato

Davide Brivio e Luca De Meo rappresentano l’anima italiana del team francese. Per Brivio il progetto Alpine è una ventata di aria fresca, essendo per lui l’occasione di dimostrare le proprie capacità gestionali in un ambiente diverso dalle due ruote. Brivio è stato ritenuto l’uomo giusto per permettere al team transalpino di tornare a vincere in futuro. Considerato il palmares del brianzolo, la scelta è stata giusta.