Verstappen è già guerra con Hamilton: insulti e dito medio (VIDEO)

Scintille tra Max Verstappen e Lewis Hamilton nelle seconde libere, con l’olandese furibondo nei confronti del rivale. Ecco il fattaccio.

Max Verstappen e Lewis Hamilton (GettyImages)
Max Verstappen e Lewis Hamilton (GettyImages)

La seconda sessione di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti d’America ha regalato spettacolo ed emozioni, specialmente per quanto riguarda la sfida mondiale. Dopo una mattinata sofferta, la Red Bull è tornata al top con Sergio Perez che ha girato in 1’34”946 con gomma Soft. Solo ottavo Max Verstappen che non ha chiuso un giro lanciato, mentre Lewis Hamilton è terzo.

Va detto che al pilota Mercedes è stato cancellato il miglior tempo, quello che lo avrebbe messo davanti. In calo invece le Ferrari che sono retrocesse indietro, mentre l’analisi dei passi gara rivela una W12 ancora superiore. Il ritmo gara delle frecce nere è stato infatti il migliore visto, con le rivali anglo-austriache che appaiono in difficoltà nella gestione del degrado.

Verstappen, che duello con Hamilton

Il momento più esaltante di tutto il turno ha riguardato la sfida tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, in lotta come se fosse già iniziata la corsa. I due si stavano lanciando per il loro tentativo di simulazione qualifica, quando, all’improvviso, l’olandese ha superato il rivale nell’out lap. Una manovra simile non è mai ben vista da un collega, poichè si va ad infrangere un gentlemen agreement che esiste tra i piloti.

Detto fatto, Lewis non ha mollato, percorrendo appaiato a Super Max l’ultima curva. Il leader del mondiale, nonostante fosse stato spinto fuori, ha tenuto giù il piede, percorrendo appaiato al campione del mondo il lungo rettilineo dei box. Alla prima staccata, Lewis ha preso la posizione, ma il suo giro è stato comunque rovinato per aver percorso la curva in traiettoria troppo interna.

Come si poteva immaginare, subito dopo Verstappen si è scatenato via radio, lasciandosi andare a: “Che stupido idiota!“. L’ingegnere di pista, dal canto suo, ha provato a buttare acqua sul fuoco: “Ignoralo, non ti preoccupare di questo“. La sfida mondiale è ormai totale, ed anche nelle prove libere, che dovrebbero servire da riscaldamento, avvengono fatti sempre più curiosi.

Hamilton non sembra accettare di buon grado le provocazioni del rivale, che dal canto suo deve stare attento a porre la sfida dal lato mentale. Sappiamo bene, infatti, quanto l’iridato sia forte su quel tema, anche se l’olandese non è di certo un agnellino quando c’è da combattere.

LEGGI ANCHE >>> Mercedes, altra tegola: la decisione per Austin è clamorosa

La giornata di oggi sarà infuocata: alle 20 la terza sessione di prove libere, con la qualifica alle 23, chiaramente ora italiana. La prima fila per Max è alla portata vista la penalità inflitta a Valtteri Bottas, il quale ha sostituito il motore endotermico. Lewis dovrà essere praticamente perfetto, visto che la freccia nera è la favorita ma non sembra avere tutto quel margine che nel team di Brackley si aspettavano.