Verstappen o Leclerc? L’ex campione di F1 fa una previsione: vincerà lui

Verstappen ha ancora un vantaggio di 38 punti su Leclerc, ma la sfida è davvero molto incerta ogni domenica. E un grande ex dice la sua.

A Le Castellet riprende la marcia del Mondiale di F1 2022, che ormai sta scavallando verso la seconda parte. Una stagione fin qui ricca di colpi di scena, ma che ha visto, nonostante il cambio di regolamento che prometteva più equilibrio al vertice, il duello per il titolo solo tra Ferrari e Red Bull, con la Mercedes che solo nelle ultime due gare si è affacciata con un po’ più di costanza lì in alto ma che ancora non sembra al livello delle avversarie. Ma al momento non è chiaro se l’inserimento della casa anglo-tedesca possa addirittura essere decisivo per le sorti del titolo, anche in suo favore.

Charles Leclerc e Max Verstappen (ANSA)
Charles Leclerc e Max Verstappen (ANSA)

Certo è che per il momento l’attenzione rimane focalizzata su Max Verstappen e Charles Leclerc, che sono decisamente i due protagonisti di questa annata e che in pratica in tutti i GP hanno dimostrato di essere almeno una spanna più in alto rispetto ai rivali. A partire dai compagni di box che hanno lo stesso mezzo (altamente competitivo) e poi di Lewis Hamilton, l’altro grande campione in pista.

Ad oggi la sfida tra l’olandese e il monegasco, come dice la classifica, vede il primo prevalere, nonostante in inizio di campionato non dei migliori, con due vittorie su tre per Leclerc e due ritiri per Max. Da Imola però l’aria è cominciata a cambiare, con la Red Bull che ha preso il sopravvento, non solo per propri meriti ma anche per errori e mancata affidabilità della F1-75. Sta di fatto che a Barcellona è arrivato il tanto temuto sorpasso dalla Rossa, con la scuderia anglo-austriaca davanti in entrambe le classifiche. Ad oggi, dopo il GP d’Austria, il campione del mondo in carica ha vinto in sei occasioni, a differenza delle tre del rivale, il che lo porta ad avere un vantaggio di 38 lunghezze alla vigilia del Gran Premio di Francia, il penultimo atto prima della sosta estiva.

Berger vota il migliore tra Leclerc e Verstappen

C’è chi vede una sfida molto serrata ma chi, come Gerhard Berger, grande campione tra gli anni Ottanta e Novanta, che non ha dubbi su chi è in testa in questo momento: “Al momento vedo Max Verstappen migliore dello scorso anno – ha detto al podcast F1 Nation -. Creco anche che vincere un campionato ti tolga molta pressione di dosso e incide poi sulle tue performance. Leclerc invece ha commesso qualche errore quest’anno, che non dovrebbero accadere se si punta al titolo. Penso ad esempio a quello commesso a Imola alla chicane, dove aveva comunque la chance di arrivare terzo e portare a casa punti importanti. E’ proprio su questo fattore che Leclerc necessita di maggiore esperienza, ma in generale credo che abbia tutte le qualità per diventare campione“.

Ma c’è un aspetto di Leclerc che ha colpito Berger: “Mi ha impressionato a livello di velocità sul giro secco in qualifica. Sta facendo benissimo. Però devo ammettere che in gara vedo ancora in vantaggio Max. Lo trovo brillante nella gestione totale della corsa, in ogni occasione massimizza quello che gli si presenta davanti. Nei sorpassi poi è fortissimo, nelle lotte ruota a ruota e nella lettura della corsa. A tutto questo poi sono da aggiungere le strategie del box Red Bull, dai pit stop alle decisioni in corsa. Il pacchetto Red Bull-Verstappen credo rasenti la perfezione in questo momento. E’ quasi imbattibile“.