Bezzecchi, che “furto” a Valentino Rossi: al Dottore dispiacerà?

Marco Bezzecchi si prepara ad affrontare la sua prima stagione in MotoGP. Per farlo, la sua scelta è stata piuttosto particolare.

Bezzecchi (GettyImages)
Bezzecchi (GettyImages)

Il classe 1998 Marco Bezzecchi è pronto al grande salto. Nella prossima stagione correrà infatti in MotoGP, e si tratterà del debutto assoluto in top classe per lui. Per il fresco 23enne romano sarà il momento che attendeva da tutta una vita, e lo farà con il team VR46, dopo tante stagioni passate in Moto2 e Moto3, dove aveva esordito nel 2015.

I suoi migliori risultati sono arrivati nel 2018 e nel 2021, quando, in sella alla KTM prima ed alla Kalex poi, ha chiuso in terza posizioni due mondiali nelle classi leggere. Per lui sono arrivate anche sei vittorie, la prima delle quali tre anni fa in Argentina. Il pilota capitolino ha adesso fatto strada, e su di lui ha deciso di puntare uno che si chiama Valentino Rossi. Non proprio l’ultimo arrivato.

Il “Dottore” ha da poco appeso il casco al chiodo, visto che dalla gara di Valencia non sono passate nenache due settimane. Il suo impegno in MotoGP proseguirà in qualità di manager per il suo team, ma anche con l’Academy. Bezzecchi sarà il prossimo che verrà tenuto sotto la lente d’ingrandimento, ma il ragazzo ha la stoffa giusta per farcela.

Bezzecchi, arriva un furto inaspettato a Valentino Rossi

Marco Bezzecchi ha affrontato i primi test di Jerez sulla Ducati con al fianco un volto particolare: si trattava di Matteo Flamigni, storico ingegnere di Valentino Rossi ed ora capotecnico del giovane romano. Una sorpresa davvero inaspettata per l’esordiente, che ha avuto la fortuna di avere al suo fianco un tecnico di grande esperienza.

Dopo le prime prove, l’esordiente aveva dichiarato: “Il debutto è andato bene, anche perché non sapevo proprio cosa potermi aspettare dalla Moto e da una nuova categoria. Sono molto contento di com’è andata, sia in pista che ai box. Avevo tanta adrenalina, devo dire che la moto è davvero spaventosa. Nel secondo giorno ho fatto le prove di partenza e sono rimasto molto sorpreso, riesce a partire come una fucilata. Ora più o meno so cosa devo fare durante l’inverno per arrivare pronto all’anno prossimo. Cercherò di fare il massimo“.

LEGGI ANCHE >>> Marquez, la situazione è preoccupante: anche Mir ha paura per lui

Per quanto riguarda i tempi, Bezzecchi non ha forzato troppo, avendo fatto segnare il venticinquesimo tempo ad oltre due secondi dal miglior crono di Pecco Bagnaia: “Ho cercato di evitare rischi particolari cercando un tempo, visto che alla fine non avrebbe avuto un grande significato. La cosa più importante era fare più giri possibile e trovare il feeling con la moto, provando anche a divertirmi“.