Marquez, la situazione è preoccupante: anche Mir ha paura per lui

Marc Marquez è ad un bivio dopo il brutto infortunio che lo ha colpito in allenamento. Secondo il collega, il rientro è complesso.

Marc Marquez. (Getty Images)
Marc Marquez. (Getty Images)

Il biennio appena trascorso è stato terribile per Marc Marquez, che chiude questo 2021 con una statistica negativa. Per la prima volta da quando è in MotoGP, non è riuscito a vincere il titolo nella top class per due anni consecutivi. Dal suo debutto fino ad un paio di anni fa aveva portato a casa sei mondiali su sette. L’unica volta in cui gli è sfuggito è stato il 2015, in cui dominò la Yamaha con Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

Dopo un’abbuffata di vittorie, la striscia è stata forzatamente interrotta dalla rottura dell’omero del braccio destro sopraggiunta a Jerez lo scorso anno. L’incidente gli ha fatto perdere tutta la stagione e le prime due gare in Qatar di questa appena terminata, per poi rientrare in Portogallo.

Il campionato 2021 è stato contraddistinto da costanti alti e bassi, con tre vittorie portate a casa al Sachsenring, ad Austin ed a Misano 2. Proprio dopo due successi consecutivi, è arrivata la beffa che rischia di costargli molto più che un anno di lontananza dalle gare: nel corso di un allenamento off-road, una caduta gli ha causato una commozione cerebrale, poi sfociata in una diplopia. Marquez ha dovuto saltare gli ultimi appuntamenti di Portimao e Valencia, ma non è escluso che anche il 2022 possa risultare compromesso.

Marquez, il collega non è fiducioso

Il caso Marquez fa molto discutere all’interno del mondo del Motomondiale, specialmente ora che la stagione è finita e c’è più spazio per i rumors. I pareri dei medici sono discordanti tra loro: qualcuno dice che recupererà a breve, altri pensano che ci vorrà del tempo o addirittura una nuova operazione chirurgica. Quel che è certo è che non si tratta di un problema di poco conto.

Dello stesso parere è Joan Mir, il pilota della Suzuki campione del mondo lo scorso anno. Lo spagnolo non ha potuto nulla per tentare di difendere il titolo, ma ha bei ricordi riguardo al campionato che ha portato a casa. Per quanto riguarda Marquez, Joan non è apparso troppo ottimista parlando ai microfoni di Motosan.es.

LEGGI ANCHE >>> Come sta Marc Marquez? Ecco i prossimi passi che lo attendono

Credo che una lesione del genere sia un brutto colpo anche se stesse bene fisicamente: si tratta della vista, per cui è una cosa molto delicata. Marc ha la scorsa dura ed è uno che può superare un momento del genere, ma è stato molto sfortunato. Come pilota, questa situazione è davvero brutta, io voglio vincere ma facendolo contro tutti gli altri avversari. Non so se tornerà a vincere, credo di si ma proverò a far si che non succeda. Lui è fortissimo, ha vinto tanti mondiali ed è giovane. Se si riprende bene da quanto sta accadendo, penso abbia ancora molti anni davanti a lui“.