Valentino Rossi e il suo nuovo business: ecco come sta andando

Farà la fortuna dei nuovi investitori, sta andando più che bene la produzione della prima bicicletta firmata da Valentino Rossi.

Valentino Rossi (GettyImages)
Valentino Rossi (GettyImages)

Il nuovo business di Valentino Rossi, quello della mountain bike chiamata ‘TERRA’, gli farà senz’altro guadagnare belle cifre. Infatti, la prima bike di Valentino presentata a Milano nello scorso novembre è davvero bellissima e tra l’altro, destinata a pochi perché fatta in edizione limitata.

Anche questo, la rende speciale, come la casa di produzione, dell’ambitissimo oggetto. Valentino infatti, ha chiesto alla MT Distribution di dare un volto alla sua idea. Parliamo di chi disegna e produce, per capirci, monopattini elettrici ed ebike per Ducati, ma anche auto per marchi come Jeep, Lamborghini, Alfa Romeo, Aprilia e per la nuovissima VR46 di Valentino.

Valentino Rossi ed il Mercato: cosa c’entra la sua bike

Sapete di quanto sono cresciute le fatturazioni di quest’azienda che da poco ha iniziato a collaborare anche con il centauro di Tavullia? I ricavi, sono schizzati dai 35 milioni del 2019 fino ai circa 60 milioni del 2021. E così, le cifre hanno attirato i grandi nomi dell’economia, non a caso infatti, ora si parla della famiglia Fumagalli. Ecco in che senso. La famiglia, è quella degli ex imprenditori del gruppo di elettrodomestici Candy, poi ceduto alla Haier, colosso asiatico.

Ebbene ora la famiglia investirà accanto ad Alessandro Summa, già a capo dell’azienda. Il controllo però delle azioni, dovrebbe però secondo l’accordo, passare proprio alla Koinos Capital sgr, fondo presieduto da Beppe Fumagalli, a breve. Ovviamente, la crescita dell’azienda sarebbe smisurata, rispetto a quanto già di buono, fatto sin ora.

MotoGP, Valentino Rossi fa acquisti per la VR46: vuole un suo ex rivale

L’azienda che ha disegnato infatti l’ebike di Valentino Rossi, vede già salire i propri numeri. Si parla del 20% del mercato nazionale più l’export tra Francia, Spagna, Medio Oriente e Australia che varrebbe già il 50% dei ricavi. L’indice però da seguire è quello del 70% prima di cinque anni, con il fatturato che potrebbe aver toccato quota 300 milioni. Ed è ovvio che proprio il prodotto firmato VR46, sarà uno dei fiori all’occhiello, fondamentale per l’ascesa del marchio, in quanto uno dei prezzi più pregiati della collezione.

Valentino Rossi eBike (Twitter)
Valentino Rossi eBike (Twitter)