Carte credito a zero spese: le offerte di luglio

Bisogna affrettarsi perché le offerte sulle seguenti carte di credito con attivazione e zero spese, non saranno disponibili per sempre

Carte di credito (Fonte foto: Pixabay)

Alcune carte prepagate danno diritti che non sono concessi a tutte. Alcune infatti sono senza margine di spesa e possono essere comodamente ricaricate presso tabaccai e sportelli bancari. Sono le cosiddette revolving con possibilità di pagamento rateale delle spese effettuate. Cerchiamo di capire chi può riceverne una.

Chi ha sia un permesso di soggiorno o residenza in Italia, e possa garantire alla banca di essere titolare di un conto. Per richiedere poi il trattamento Premium, si necessita anche un certo reddito annuo. Ma quali sono le migliori carte a zero spese, in offerta nel mese corrente, quello di luglio?

LEGGI ANCHE>>> Casinò di Venezia: incassi da record in soli 24 giorni

La prima che viene segnalata dagli esperti è la PostePay Digital il prodotto base di Poste Italiane, al solo costo di 12 euro potremo ricaricare una carta ricaricabile al pari di un conto corrente a zero spese. Con essa, potremo acquistare online senza spese fisse, anche se qui il plafond ha un limite: 10mila euro al mese. Il massimo del prelievo è 2.500 euro al mese. I primi ad aderire all’offerta, avranno un buono Amazon da 10 euro.

Banca Profilo invece, lancia Tinaba che è a canone zero e spetta a chi è residente in Italia. Questa è una carta con Iban, ricaricabile tramite app oppure dai rivenditori Lottomatica o SisalPay in contanti. Se attivi questa carta entro luglio, ti sarà data la possibilità di una welcome bonus da 10 euro.

Terza opzione, la già conosciutissima, Carta N26, ricaricabile con zero spese. Anch’essa dotata di app e seguita dalla banca principale su spese e risparmi. La N26 ha anche nella propria app, un servizio di categorizzazione delle spese e diverse altre funzioni. Il limite di spesa è 5mila euro, mentre quello di prelievo, 2.500. Infine, c’è un costo di commissione di prelievo, 2 euro.

LEGGI ANCHE>>> Chiusura bancomat: la verità che non ci vogliono raccontare

Il Gruppo bancario BPER Banca, poi, propone DOTS. La carta, in versione gratuita, pone le seguenti possibilità: ricariche fino a 2.500 euro annui; controllo delle spese; inviare e ricevere denaro; funzione Salvadanaio, tutto tramite app. I limiti invece sono: prelievo massimo 250 euro; 999 euro soglia mensile di spesa. Con l’opzione First poi, pagando, potrai avere una soglia di ricarica annuale di 50mila euro.

Ancora, American Express mette a disposizione due offerte. Carta verde a 6,50 euro al mese e Oro a 14 euro al mese. Con la Carta verde, un programma a premi sugli acquisti, con quella Oro invece, avremo 200 euro come buono per tutte le spese online. Entrambe, sono fornite di un sistema di rimborso furti, mentre i redditi per ottenerle sono diversi. La verde la si può avere con 11mila euro, la Oro con un minimo di 25mila euro.

Infine, ecco la Carta di Credito Classic, con Widiba. A luglio, è consentito avere questa carta a soli 5 euro aggiuntivi, se si apre un conto presso Banca Widiba, con diverse possibilità. Con la Classic, la spesa mensile consentita è di 1.500 euro, a zero commissioni per gli acquisti. Solo per i pagamenti in valuta straniera, si pagano 2 euro. Widiba, per attivare la carta, richiede l’accredito di una somma fissa sul conto di almeno 800 euro ed un patrimonio di almeno 3.000.