Incredibile in questa gara: moto appaiate e i vincitori sono due

Davvero clamoroso il finale di questa gara della British Talent Cup. Le moto infatti sono finite alla pari sancendo due vincitori.

Non è detto che si debba per forza vedere solamente le grandi Federazioni per poter ammirare dal vivo a una grande battaglia da un punto di vista sportivo e velocistico, tante volte basta trovare dei ragazzi che abbiano voglia di mettersi in gioco e di aver voglia di realizzare il proprio grande sogno, come è successo di recente in una sfida di motociclismo nelle serie minori.

Moto: British Talent Cup (YouTube)
British Talent Cup (YouTube)

L’essenza dello sport si può vedere davvero in tutti gli ambienti possibili, con la speranza che è sempre quella di poter assistere a delle battaglie davvero sensazionali tra ragazzi che non pensino a nient’altro se non a quello di prevalere sull’altro, cercando così di poter diventare dei miti assoluti.

Il motociclismo è davvero molto selettivo e non è per nulla facile entrare in questo mondo, soprattutto perché ci sono tantissimi aspetti da dover tenere in considerazione, prima di tutto il fatto che i posti sono limitati, con la MotoGP che è il sogno di tutti quanti, ma per poterci arrivare serve sudore e fatica.

Domenica si è svolto nel circuito di Donnington Park una gara valevole per la British Talent Cup, una sfida dedicata ai ragazzi minorenni fino dai 12 ai 17 e che ha l’obbiettivo di creare così dei possibili nuovi campioncini che possano poi un giorno continuare il proprio sogno e la loro grande ambizione.

Per questo motivo nessuno vuole lasciare nulla al caso, ma trattandosi di una sfida tra giovani non si può pretendere di avere le migliori tecnologie del mondo per poter misurare ogni possibile punto della gara.

Ecco dunque perché quando Johnny Garness e Carter Brown sono arrivati al traguardo allo stesso momento non è stato possibile per i giudici stabilire un vincitore tra i due e per questo motivo è stato dato un incredibile e pazzesco pareggio, con entrambi i giovani che hanno potuto festeggiare.

La grande occasione dall’Inghilterra delle moto: cosa è la British Talent Cup

Per quanto riguarda le motociclette è sempre stato chiaro ed evidente a tutti come i piloti latini siano sempre stati una spanna sopra la concorrenza, tanto è vero che sono Italia e Spagna in particolar modo le nazioni che sono state in grado di regalare traguardi di primo piano e prestigio alla MotoGP.

La Gran Bretagna ha però capito come in questi ultimi anni l’interesse attorno a questa disciplina sia cresciuto in maniera a dir poco vertiginosa, per questo motivo si è istituito nel 2018 la British Talent Cup, una serie di gare che permettono a dei ragazzini intanto di poter fare curriculum, e poi di poter firmare un contratto a tempo pieno per la Moto3 per la Honda, mentre gli altri due che termineranno a podio finiranno nella Red Bull MotoGP Rookies Cup.

Essendo di recente istituzione non abbiamo ancora la possibilità di valutare in maniera chiara e specifica come questo torneo possa influire in maniera positiva sulla carriera di questi giovani ragazzi, ma in questa quinta stagione aspettiamo di conoscere un nuovo vincitore.

Nel 2018 toccò a Rory Skinner, oggi in Kawasaki, poi nel 2019 lo scettro passò a Scott Ogden, colui che sembra il più pronto a grandi traguardi e in Moto 3 con la Honda, per poi passare nel 2020 a Franco Bourne e nel 2021 a Casey O’Gorman.