F1, GP d’Olanda talismano Ferrari: ecco perché a Maranello sperano

F1, dopo trentasei anni si torna a Zandvoort, in Olanda: un circuito che dà tantissimi bei ricordi alla Ferrari.

F1 - GP d'Olanda
F1 – GP d’Olanda

Domenica si torna a correre per la F1. Dopo aver trascorso un fine settimana poco suggestivo, con una delle 10 gare più brevi di sempre, in Belgio, si torna ruote a terra nella vicina Olanda.

Si spera stavolta in un clima migliore e che dia almeno ai piloti la possibilità di concludere la gara. Lo sperano sicuramente anche gli atleti stessi, che sono tornati da una lunga e riposante vacanza, senza però vivere l’emozione del sorpasso proprio a Spa.

F1: in Olanda la Ferrari è la migliore

Una curiosità: non si corre al Circuito di Zandvoort, per il Gran Premio d’Olanda, dal lontano 1986. Il rientro, era previsto per l’anno 2020, ma a causa del Covid-19, l’atteso rientro ha subito uno slittamento di un anno. Il primo Gp in questo circuito dei Paesi Bassi, risale al 1952 e fu un italiano a bordo di una Ferrari a vincere: Alberto Ascari.

E proprio come la Ferrari, nessuno ama di più il percorso di Zandvoort. La rossa, ha vinto ben 8 Gp su 30. La Mercedes ci è riscita una sola volta, sei invece per la Lotus, mentre la McLaren ha vinto per tre volte. La prima, come McLaren-Ford, nel 1976, poi con il nominativo di McLaren-TAG Porsche, nel 1984 e nell’85. Quella del 1985 fu anche l’ultima edizione e sul gradino più alto del podio, vi finì un pilota niente male: Niki Lauda.

Leggi anche>>> Fernando Alonso, avete visto la fidanzata? E’ una vera bomba (FOTO)

L’attesa ora è finita per gli appassionati in terra olandese, potranno riammirare la Formula 1 su uno dei più intriganti circuiti del mondo, vicino al mare e con un paio di tornanti pensati per emozionare lo spettatore. Alla fine di un lungo rettilineo, la curva Tarzanbocht mette in difficoltà i piloti, mentre più avanti, troviamo le due curve Hondenvlak. Il tutto, è reso possibile al restyling, comandato dal progettista italiano, Jarno Zaffelli. Ecco il video che vi mostra come è rinato il circuito: