F1, Jenson Button in Williams? Ecco come stanno le cose per il 2022

Jenson Button ha assunto un ruolo di consulente nel team Williams F1, ma a causa del Covid-19 non è stato coinvolto abbastanza nel 2021.

F1 Jenson Button (GettyImages)
F1 Jenson Button (GettyImages)

Il mondo della F1 è in vacanza, e dopo il gran finale di Abu Dhabi è tempo per ricaricare le batterie. Questo che intercorre tra il mondiale 2021 e quello 2022 è l’inverno in cui l’attesa è maggiore, visto che tra pochi mesi potremmo vedere delle monoposto completamente rivoluzionate rispetto a quelle più recenti. E le novità attirano molto l’attenzione degli appassionati.

Uno dei team che spera di riguadagnare terreno è la Williams, che da alcuni anni è crollato in una crisi di risultati senza precedenti. L’esordio delle power unit targato 2014 sancì il passaggio alla motorizzazione Mercedes, dettaglio che mise le ali al team di Grove. Felipe Massa ottenne addirittura una pole, con Valtteri Bottas spesso e volentieri sul podio. Anche il 2015 fu molto positivo, con gli ultimi podi che vennero ottenuti nel biennio successivo.

Dopo il secondo posto di Lance Stroll in Azerbaijan, nel 2017, la Williams è crollata a fondo gruppo, toccando il punto più basso della sua storia nel 2019. Ai test di Barcellona, la monoposto non arrivò in tempo e saltò tutta la prima sessione, disputando solo le ultime due giornate della settimana successiva. Ovviamente, la monoposto non fu mai all’altezza della concorrenza, dimostrandosi una chicane mobile per tutto l’arco del campionato. Gli unici punti li ottenne Robert Kubica con un decimo posto in Germania, maturato grazie alla squalifica delle Alfa Romeo Racing.

Dallo scorso anno, la squadra britannica ha tentato una lenta risalita, e nel 2021 sono arrivate alcune soddisfazioni. George Russell ha fatto segnare il secondo tempo nelle qualifiche di Spa, chiudendo anche la gara in quella posizione vista la bandiera rossa esposta dopo appena due giri. Il 2022 potrebbe essere una buona occasione per continuare la rincorsa alla parte centrale del gruppo.

Norris emoziona tutti: le sue parole danno una sterzata alla F1

F1, Button vuole un maggior coinvolgimento in Williams

Nel 2022, la Williams dovrà fare a meno di George Russell, partito in direzione Mercedes. Accanto a Nicholas Latifi, ci sarà il rientrante Alexander Albon, che dopo l’esperienza in Toro Rosso ed in Red Bull, è stato costretto a prendersi un anno sabbatico dove ha corso con la Ferrari nel DTM.

All’interno della Williams, in qualità di consulente, c’è anche il campione del mondo 2009, Jenson Button. In pochi lo ricorderanno, ma il britannico esordì nel Circus proprio con il team di Grove nel lontano 2000. Da circa un anno, Jenson ricopre questo ruolo, ma a causa del Covid-19 e della limitazione degli spostamenti non ha potuto essere troppo influente.

F1, l’Europa sparirà dal calendario? La situazione si fa preoccupante

In un’intervista riportata da “Motorsport.com“, l’ex campione di F1 ha espresso i suoi desideri per la prossima stagione: “A causa delle bolle, non sono mai stato con i piloti o con gli ingegneri in questo campionato. Per me è un gran peccato, perché vorrei provare ad essere utile con loro, dare qualche consiglio o cose del genere. Il prossimo anno spero che la situazione sarà diversa, perché voglio sentirmi coinvolto con la squadra. Voglio seguire i giovani e vedere come lavorano, sia in pista che al simulatore. Sarà molto divertente“.