Norris emoziona tutti: le sue parole danno una sterzata alla F1

Lando Norris ha concluso al sesto posto il mondiale 2021, portando a casa tanti podi e staccando una pole position. Ecco il suo commento.

Norris (GettyImages)
Norris (GettyImages)

Nella cerchia dei giovani piloti più talentuosi del Circus c’è ovviamente Lando Norris, britannico che ha concluso la sua terza stagione in F1. L’alfiere della McLaren ha esordito con il team di Woking nel 2019, ed è stato protagonista della rinascita di questa squadra dopo il raggiungimento del baratro sportivo.

Dopo la fallimentare esperienza con Fernando Alonso, Zak Brown decide di rivoluzionare il team, puntando su Lando e Carlos Sainz. I due sono stati compagni di squadra per due anni, e lo spagnolo ha riportato sul podio la McLaren due anni fa in Brasile. In Austria, nel round inaugurale del 2020, l’inglese ha conquistato il terzo posto, salendo per la prima volta sul podio assieme a Valtteri Bottas e Charles Leclerc.

La vera e propria esplosione di Lando Norris è avvenuta nel 2021, quando ha avuto a disposizione una freccia arancione molto competitiva, almeno fino alla Russia. Il classe 1999 ha portato a casa ben quattro podi, chiudendo terzo ad Imola, a Monaco ed in Stiria, per poi giungere secondo a Monza.

A Sochi è arrivata anche la prima pole in carriera, ma, dopo 47 giri dominati, una scelta di gomme sbagliata sotto la pioggia lo ha portato a concludere nelle retrovie. I rimpianti della stagione di Lando sono principalmente due: l’aver concluso sesto nel mondiale, dietro alla Ferrari dell’ex compagno Sainz, e non essere riuscito a vincere una gara. L’unica vittoria della McLaren se l’è presa Daniel Ricciardo a Monza, nel giorno della doppietta del team di Woking.

Michael Schumacher, dove si trova e com’è la sua casa? (FOTO)

Norris, fondamentale gestire la pressione

Lando Norris è una promessa della F1 che si sta realizzando, e la sua speranza è quella di avere una monoposto competitiva nel 2022. Il nuovo regolamento può dare una speranza anche ai team di seconda fascia, ma Mercedes e Red Bull potrebbero confermarsi il punto di riferimento.

Il 22enne è riuscito brillantemente a battere un certo Daniel Ricciardo, che non è mai riuscito a trovare il giusto feeling con la McLaren. In un’intervista riportata da “Motorsport.com“, il talento inglese ha affrontato diverse tematiche, sottolineando l’importanza di gestire mentalmente le pressioni.

Sui social, Norris è uno dei piloti con più seguito, e per lui sono diventati una fonte di contatto diretto con i tifosi: “Mi piace poter raccontare tutto ciò che mi accade, vedo che riesco ad avere un impatto importante sulla gente che mi segue online. Ricevo spesso dei messaggi di ragazzi della mia età, che mi dicono che le mie parole spesso gli sono di aiuto. Per me è molto emozionante“.

Hamilton, nel 2022 a caccia dei record di Schumacher: li batterà?

In F1 sei sottoposto a molte pressioni, ed io sono contento di come sono riuscito ad affrontarle mentalmente, semplicemente parlandone al pubblico. Ho capito che, essendo un pilota di uno sport molto seguito, potevo diventare un personaggio influente, in grado di aiutare molte persone. Cerco di farmi sentire vicino a tutti loro, e di questo sono molto felice ed orgoglioso“.