Lewis Hamilton, rivelazione assurda: non sta bene

Il nove volte campione del mondo, Lewis Hamilton, ha ottenuto la pole position n.102 della sua carriera, nonostante dei problemi sorprendenti.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton si è confermato il pilota più veloce della griglia anche in Qatar. Il pilota della Mercedes ha ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche, precedendo Max Verstappen e Valtteri Bottas. La superiorità dell’anglocaraibico è risultata schiacciante nel confronto con i principali competitor. La precisione e la velocità del driver ha toccato un livello altissimo, nonostante non avesse mai corso sulla pista di Losail.

Dopo la furiosa rimonta in Brasile, l’asso della Mercedes ha dimostrato la competitività della W12 anche sull’inedito tracciato. Per la prima volta le vetture di F1 correranno sotto le stelle della pista vicino Doha per la ventesima prova del campionato 2021. Per il nativo di Stevenage può essere l’occasione per avvicinare in classifica Max Verstappen, accusando ancora un distacco di 14 punti dal contendente alla corona iridata.

Lewis Hamilton dovrà stare attento in partenza allo scatto dell’olandese che proverà a sorprendere il campione in curva 1. Il lungo rettilineo permette alle vetture di recuperare terreno, fondamentale in tal senso sarà il timing dello stacco di frizione dei rivali allo spegnimento dei semafori rossi. Sul passo gara la Mercedes ha dimostrato di avere un ritmo migliore rispetto alla Red Bull Racing. Il fenomeno della Mercedes può fare affidamento su un motore fresco, rispetto allo sfidante.

I problemi fisici di Lewis Hamilton

Nelle prove libere del Qatar, l’anglocaraibico è apparso, inizialmente, in difficoltà a causa di un mal di pancia. “E’ la prima volta che gareggio qui ed è bello vedere dei nuovi fan. Non mi sono sentito molto bene nelle prove libere – ha spiegato a caldo Lewis – ho dovuto stringere i denti e sono stato fino a mezzanotte ieri sera con gli ingegneri, ho fatto dei cambiamenti e sono andati bene. Sono molto grato per le tempistiche, non ho mai trovato traffico oggi. E’ un circuito veloce con tante curve rapide. Ieri avevo un mal di pancia che mi sono portato dietro da mercoledì, ma ho dormito bene stanotte e ora sto bene”.

LEGGI ANCHE >>> F1, Ricciardo “investe” in bici Mattia Binotto: ecco la sua reazione (FOTO)

“Questo è un circuito talmente veloce che credo sarà difficile seguire per chi sarà dietro. Non c’è un grande degrado, vedremo se faremo uno o due soste. In curva 1 c’è molto vento alle nostre spalle e sul lungo rettilineo può succedere di tutto, ha chiosato il campione della Mercedes.