F1, ecco perché Verstappen è il migliore: il suo mentore non ha dubbi

Il nuovo campione del mondo di F1, Max Verstappen, ha esaltato Helmut Marko, che lo ritiene il miglior pilota della storia in Red Bull.

F1 Max Verstappen (GettyImages)
F1 Max Verstappen (GettyImages)

La F1 sta ricaricando le batterie in vista della stagione 2022. Tra poco più di un mese verranno svelate le nuove monoposto, e non c’era così tanta attesa per le presentazioni da diversi anni. Tutto ciò è spiegato dalle novità che verranno portate dai team a causa della rivoluzione tecnica, la più importante della storia del Circus.

Le speranze di Liberty Media e della Federazione Internazionale sono principalmente due: un riequilibramento dei valori in campo, in modo da non avere due team in grado di doppiare la concorrenza ad ogni gara, e la possibilità di facilitare i sorpassi. Il ritorno dell’effetto suolo porterà alla luce vetture che genereranno meno turbolenze, appunto per il discorso del carico generato dal fondo della monoposto.

La F1 sta entrando in un’epoca del tutto nuova e che segnerà un taglio netto con il passato. Quello che si augurano i tifosi è uno spettacolo che sia ancor più divertente rispetto al 2021, dove la battaglia tra Max Verstappen e Lewis Hamilton ci ha tenuto incollati ai televisori sino all’ultima curva.

La Ferrari è la squadra che più di tutte ha puntato sul nuovo regolamento, ed i più ottimisti immaginano già un qualcosa di simile alla Brawn GP del 2009. Tuttavia, è bene mantenere i piedi ben saldi a terra come ha detto Mattia Binotto nelle ultime settimane, dal momento che Red Bull e Mercedes dispongono dei migliori tecnici del mondo.

L’olandese si presenterà al via del nuovo campionato con il #1 stampato sulla livrea della sua RB17, tanto per rimarcare, se ce ne fosse bisogno, il titolo conquistato qualche settimana fa ad Abu Dhabi. Il team di Milton Keynes andrà a caccia anche del mondiale costruttori, sfuggito proprio nel finale e che manca ormai dal 2013, ultimo anno dell’era marchiata da Sebastian Vettel.

F1, ecco come si guiderà la Red Bull RB17: cambierà tutto per Verstappen

F1, Max Verstappen è il migliore secondo Helmut Marko

La Red Bull ha vinto un’altra scommessa grazie a Max Verstappen, nuovo campione del mondo in F1. L’olandese ha sempre corso sotto le insegne della bibita energetica, che in pochi anni è arrivata al top della massima formula. Prima di lui, anche lo stesso Vettel era stato allevato e cresciuto da Helmut Marko, sino alla conquista del primo mondiale nel 2010.

Undici anni dopo è toccato al figlio di Jos, che in un finale strepitoso si è preso l’iride, sempre sulla pista di Abu Dhabi. In un’intervista rilasciata a “Servus TV“, il super-consulente della squadra anglo-austriaca non ha usato mezze parole: “Credo che Max sia il miglior pilota che mi sia mai capitato di incontrare. Per me è stata un’esperienza incredibile poter lavorare con lui, ha una forza di volontà che non ho mai visto in altri driver“.

F1, Max Verstappen è già nei guai: a rischio penalità

La F1 conosce ora un Verstappen maturo e consapevole dei propri mezzi, che fa paura per il futuro: “Credo che Max sia diverso da tutti per le sue capacità di adattarsi alla macchina ed alle condizioni della pista. Come sotto la pioggia, quando fa la differenza, o su una pista nuova tipo Jeddah. Questa è forse la sua caratteristica principale“.