F1, Valtteri Bottas non pensa all’Alfa Romeo: vuole ancora aiutare Hamilton

Il pilota finlandese, Valtteri Bottas, attualmente impegnato alla Mercedes ha espresso un parere rilevante sul suo prossimo team in F1.

Valtteri Bottas (Instagram)
Valtteri Bottas (Instagram)

Valtteri Bottas è l’uomo chiave del team Mercedes per raggiungere il tanto agognato ottavo titolo costruttori consecutivo. Il pilota finlandese nel 2021 non ha ancora vinto un GP, ma è risultato, come sempre, un importante alleato per Lewis Hamilton nella sfida all’agguerrita Red Bull Racing.

Rispetto al secondo pilota del team austriaco, Sergio Perez, il nativo di Nastola ha portato a casa un bottino di 31 punti in più fondamentali per la leadership del team Mercedes nei costruttori. Se tra Lewis Hamilton e Max Verstappen il duello è ravvicinato con soli due punti di differenza a favore dell’anglocaraibico, Bottas ha surclassato il messicano della Red Bull.
Valtteri, infatti, è salito per ben otto volte sul podio in questa stagione, vincendo anche la Sprint Race del GP d’Italia. Il messicano, dal canto suo, ha vinto il GP di Baku, cogliendo però, successivamente, solo un altro podio in Francia.

Valtteri Bottas, occhi puntati sul 2022

Da quando è stato ufficializzato pilota Alfa, il finlandese ha espresso un enorme entusiasmo in vista della prossima stagione. Valtteri prenderà il sedile di un altro finlandese, il campione del mondo Kimi Raikkonen che si ritirerà al termine di questa annata.

“Non sono preoccupato dallo stato di forma dell’Alfa Romeo, so bene che la vettura di quest’anno è stata sviluppata molto poco, per questo non hanno fatto progressi nel mondiale – ha dichiarato Valtteri Bottas – so anche che tutti gli sforzi della Sauber sono concentrati sul 2022, quando tutto cambierà con i nuovi regolamenti”.

LEGGI ANCHE >>> F1: dentro o fuori, Antonio Giovinazzi all’ultima chiamata

Tanti team che, al momento, sono nelle retrovie stanno lavorando duramente per tornare competitivi nel 2022. Bottas, al riguardo, ha confessato: “spero che vedremo un’Alfa Romeo completamente diversa. Per ora però sono ancora concentrato sulla Mercedes. Personalmente voglio vincere ancora e voglio contribuire a portare a casa il titolo costruttori. E se non posso vincere io spero che a vincere il titolo sia ancora Lewis”.