Ralf Schumacher, badilata a Verstappen: lo ha distrutto

Il fratello minore di Michael non ha dubbi su chi si aggiudicherà il campionato mondiale 2021. Ralf Schumacher ha nominato il suo favorito.

Ralf Schumacher (Getty Images)
Ralf Schumacher (Getty Images)

La sfida mondiale è entrata nel vivo in F1 con un testa a testa meraviglioso tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Gli alfieri di Red Bull Racing e Mercedes hanno fatto una stagione sensazionale, rispondendo colpo su colpo. L’olandese si è aggiudicato nove GP, mentre l’inglese sette gare. Il distacco tra i due è di appena otto punti a favore di Max.

A due corse dalla fine del campionato saranno i dettagli a fare la differenza. L’esperienza dell’anglocaraibico potrebbe dettare un ruolo chiave nelle ultime due trasferte mediorientali. Se in Arabia Saudita i piloti non hanno mai corso, ad Abu Dhabi Hamilton ha vinto in cinque edizioni, mentre Verstappen ha conquistato lo scorso anno il primo successo. Grazie ad uno straordinario lavoro strategico Lewis Hamilton potrà presentarsi nei due round decisivi anche con il vantaggio di un motore fresco. Il sette volte campione del mondo ha sostituito l’ICE in Brasile, mentre Verstappen ha già corso diversi Gran Premi con la medesima Power Unit.

Il vantaggio di un motore con meno chilometri è enorme come abbiamo potuto osservare sul tracciato di Interlagos. La potenza supplementare generata dalla componente termica del motore ibrido della W12 ha fatto la differenza, dando ad Hamilton la chance di rimontare, velocemente, dal fondo dello schieramento nella Sprint Race e della decima posizione nella gara domenicale.

L’illustre opinione di Ralf Schumacher

Il tedesco, ex Jordan, Williams e Toyota, ha parlato del duello in campionato tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Ralf ha dichiarato: “Max Verstappen dà tutto e mette in mostra quanto è bravo, ma in circostanze normali non ha alcuna chance. Abbiamo notato anche qui che la Mercedes è piuttosto veloce, e non ha bisogno di andare oltre il regolamento come sospetta la Red Bull Racing. Ad ogni modo, non do per scontato che qualsiasi squadra disobbedisca intenzionalmente alle regole. Se lo fai, si accetta il rischio di esplorare zone molto grigie, e qualcosa può sempre andare storto”.

LEGGI ANCHE >>> F1, Ferrari umiliate in Qatar: la reazione di Binotto è inquietante

Nel fine settimana in Qatar le polemiche tra Red Bull Racing e Mercedes hanno infiammato il duello al vertice. Tra sospetti sulle ali e sui motori e le continue accuse di irregolarità a perderci è soprattutto la Formula 1. Le due squadre sono in lotta anche in classifica costruttori, separate da appena cinque punti. Ogni minimo aspetto, compreso quello politico, può avere un effetto, ma né Hamilton né Verstappen sembrano soffrire la pressione in questa sfida. Al momento è, leggermente, favorito Lewis perché Max potrebbe decidere di cambiare ICE in Arabia, ricevendo una penalità di cinque posizioni. Qualora l’olandese, invece, proseguirà con lo stesso motore dovrà stare attento anche ad eventuali problemi di affidabilità.