Quartararo lascia la Yamaha? Ecco chi sarebbe già sulle sue tracce

Fabio Quartararo si appresta a diventare, per la prima volta in carriera, campione del mondo in MotoGP. Un team lo aspetta a braccia aperte.

Fabio Quartararo (Getty Images)
Fabio Quartararo (Getty Images)

Il pilota della Yamaha, Fabio Quartararo, sta vivendo un momento fantastico. Grazie al secondo posto di Austin, il francese ha blindato il campionato 2021. Arrivato nel team ufficiale al posto di Valentino Rossi, il nativo di Nizza ha fatto una stagione strepitosa, accumulando un vantaggio di 52 punti sul Pecco Bagnaia, secondo in classifica piloti.

Il classe ’99 è vicinissimo alla corona iridata e il suo nome è finito sul taccuino di molti, come ha confessato il suo manager. Veloce e costante, Quartararo commette pochissimi errori, dimostrando una maturità fuori dall’ordinario. Ad appena ventidue anni il pilota della Yamaha ha messo tutti in riga, a partire dal suo ex compagno di squadra Maverick Vinales che ha mollato il colpo e si è accasato all’Aprilia dopo la cacciata della casa di Iwata.

Un aspetto che ha messo ancor più in luce Fabio che fin qui, in pista, ha dimostrato di essere un ragioniere navigato e un centauro fortissimo nel corpo a corpo. C’è chi obietta che, come accaduto con Joan Mir nel 2020, Fabio sta godendo del trono lasciato libero da Marc Marquez ancora affetto dai postumi dell’operazione alla spalla destra. L’asso della Yamaha, a differenza del campione spagnolo della Suzuki, ha portato a casa 10 podi di cui 5 trionfi in un 2021 memorabile.

Occhi puntati su Quartararo

Ancora tre gare e il francese potrà festeggiare il suo primo trionfo nella classe regina. Il suo miglior piazzamento in carriera è stato, fin qui, un quinto posto finale in MotoGP nel 2019. Una crescita spaventosa che ha fatto drizzare le orecchie ad un altro team giapponese. La Honda, infatti, si sta guardando intorno. La rinascita di Marquez è ancora un punto interrogativo. L’asso spagnolo è tornato nel 2021, dopo un lungo calvario, ma le performance non sono ancora quelle dei tempi migliori. Spesso, anche quando arriva una vittoria, si sottolinea cosa dimostra in pista il Marquez attuale rispetto a cosa avrebbe potuto mostrare senza il terrificante infortunio di Jerez. Considerato anche lo scarso apporto di Pol Espargarò, la Honda desidererebbe accaparrarsi un pilota della classe di Quartararo.

Fabio andrà dove è meglio per lui e oggi è tutto aperto – ha dichiarato il manager del francese ad AutoHebdoper il momento nulla è chiaro sul 2023. La tendenza è quella di firmare un anno o anche un anno e mezzo prima (della scadenza, ndr). Se ci sono prospettive chiare, allora dobbiamo andare ma la strategia principale è non avere mai fretta, quindi vedremo cosa succede. Siamo stati contattati da due squadre e mezzo: due approcci reali e un altro casuale. Valuteremo a tempo debito con fiducia. Fabio è giovane, ha il futuro davanti”.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, Yamaha insegue Ducati: di chi è la colpa?

Parole che lasciano trapelare che qualcosa di grosso bolle in pentola. Il francese, anche in occasione dello scorso GP in Texas, ha fatto capire che la Yamaha deve continuare a spingere per migliorare la moto. Le vittorie di Quartararo sono merito più suo che del mezzo, secondo il suo manager Eric Mahé. La sensazione è che, da campione del mondo, Fabio Quartararo si guarderà intorno, ma questo è il momento per lui di godersi le ultime gare di questo magnifico campionato 2021.