Felipe Massa distrugge i sogni di Verstappen: ecco la sua sentenza

Felipe Massa analizza lucidamente l’andamento del Mondiale: ora Verstappen ha ragione a temere un ritorno forte di Hamilton.

Felipe Massa (Getty Images)
Felipe Massa (Getty Images)

In Formula1, ha corso per Sauber, Ferrari e Williams, il brasiliano Felipe Massa, oggi pilota della Venturi nella categoria elettrica di Formula E. Per questo, ha certamente ancora oggi voce in capitolo e quello che dice dopo l’ultimo GP tenutosi ad Interlagos, fa davvero riflettere.

Massa infatti, ha parlato come ovvio, del dualismo Verstappen-Hamilton, con i due restati unici a potersi contendere il Mondiale. E se anche i dati parlano a favore dell’inglese, l’ex collega nato a San Paolo dà ad Hamilton un ulteriore scossone. Non ne sarà certamente contento Verstappen.

Secondo Felipe Massa, l’inerzia è di Hamilton

Lewis Hamilton ha vinto l’ultimo GP dopo esser partito in coda a causa di una penalità, prendendo quindi 5 punti all’olandese, arrivato secondo dietro di lui. Il pilota di origini italiane e vice-campione del mondo nel 2008, ha spiegato dopo la corsa, che questo farà la differenza in futuro, nelle tv per cui lavora adesso, commentando appunto la F1. Secondo Massa, dopo il Messico, il pilota inglese era quasi rassegnato, ma la nuova vittoria cambia la storia di questo Mondiale.

“Adesso sarà molto difficile per Max Verstappen perché Hamilton sarà forte nelle restanti tre gare e non ha nulla da perdere, riflette il prossimo quarantenne. La penalità aveva praticamente spento del tutto le speranze in casa Mercedes, eppure Hamilton ora rischia di strappare il primo Mondiale dalle mani di Verstappen. La distanza tra i due adesso è di 14 punti.

LEGGI ANCHE>>> Sainz come Vettel: incredibile il record raggiunto dallo spagnolo

Quanto è importante oggi la tecnologia, nel mondo odierno della F1? “Su Hamilton, potremmo ben sostenere che il suo nuovo motore in Brasile ha contribuito in modo significativo a questa grande prestazione. La Mercedes è stata velocissima ad Interlagos, vediamo come sarà nelle prossime gare”. E dire che secondo Toto Wolff la Mercedes sarebbe poco protetta all’interno del movimentoMa di questo, l’ex ferrarista ha parlato proprio nel nostro Paese, per la Gazzetta dello Sport. A proposito infatti del contatto Verstappen-Hamilton, dice: “Nemmeno io avrei dato una penalità. Non è che Max abbia fatto una manovra brutale, ma ha tracciato una linea un po’ lunga”.