Vuole fare un video con la sua Ferrari: incidente spaventoso (FOTO)

Voleva fare un po’ di show alla guida della sua Ferrari. Conducente perde il controllo del veicolo e si schianta contro un olivo.

Ferrari Testa Rossa 1991 distrutta (Facebook gonews.it)
Ferrari Testa Rossa 1991 distrutta (Facebook gonews.it)

L’episodio è avvenuto alle 11 del mattino a Montemurlo, comune di Prato e fa sorridere se si pensa all’età del protagonista.

Un uomo, alla guida di una Ferrari Testa Rossa del 1991 (valutata intorno ai 135.000 euro) è andato a finire contro un albero ed è stato condotto in ospedale a seguito del violento urto alla testa.

L’evento si è verificato in piazza della Costituzione dove il 70enne, di cui non si sa il nome, si era recato per “fare spettacolo”.

Ferrari contro l’ulivo: la notizia fa il giro del web

In una società vittima dell’autopromozione su varie piattaforme  anche chi dovrebbe essere maturo ci casca.

E’ quanto accaduto ad un signore di Agliana che, desideroso di mettersi in mostra su You Tube ha deciso di recarsi in una delle strade principali del suo paese e cominciare a sgommare alla guida della vettura del Cavallino di sua proprietà. A quel punto, avrebbe perso il controllo centrando in pieno un olivo situato all’interno di un’aiuola.

L’inutile sinistro è stato annotato dal sindaco Simone Calamai che, di certo non contento di dover utilizzare somme di denaro del comune per riparare quanto distrutto da una goliardata, ha pubblicato un comunicato di denuncia e biasimo, bollando il fatto come grave e capace di mettere a repentaglio la sicurezza pubblica.

Chiede una Ferrari in concessionaria: lo deridono, poi accade l’impensabile

Stando a quanto affermato dal primo cittadino, al seguito dell’uomo c’è anche una troupe televisiva di Pontedera, con tanto di cameraman e tecnico del suono. In pratica, avrebbe dovuto trattarsi di una ripresa in grande stile, terminata, come detto, nel modo peggiore.

Ha iniziato a percorrere la piazza a tutta velocità, sgommando in curva, proprio come se fosse sul circuito del Mugello, seguito da vicino dai due operatori, specializzati in questo tipo di servizi“, si legge.

Dopo appena due tornate, il patatrac. “Solo per un caso fortuito nessuno si è fatto male“, prosegue la nota che parla di escoriazioni per chi stava documentando la prova e soltanto accertamenti precauzionali per chi era alla guida.

Ribadendo la mancanza di autorizzazione da parte delle autorità, è stata sottolinea inoltre la scarsa furbizia degli “attori” avendo scelto come set un’area vicina al Comando della Polizia Municipale di via Toscanini.

Udito il rumore dell’impatto gli agenti sono prontamente intervenuti e oltre ad effettuare i rilievi, hanno avviato un’indagine per concretizzare le sanzioni“, conclude la circolare che evidenzia come la zona sia altresì in prossimità di un parchetto dedicato ai bambini.