Ferrari, il futuro è tuo: pronti 9 nuovi piloti per sostituire Leclerc e Sainz

Nelle scorse ore si è aperto il programma dedicato ai potenziali driver del futuro di scuola Ferrari. Ecco cosa dovranno fare.

Ferrari (AdobeStock)
Ferrari (AdobeStock)

Due donne e sette uomini, ovvero Maya Weug e Laura Camps Torras, entrambe provenienti dal progetto della FIA Girls On Track, più Arthur Leclerc, Dino Beganovic, James Wharton,  Oliver Bearman, Rafael Camara, Mick Schumacher e Robert Shwartzman. Questo il nutrito gruppo di espiranti corridori di F1 che farà parte della Ferrari Driver Academy nell’anno appena iniziato.

Alcuni sono nomi noti, altri meno. Tutti però hanno un unico chiaro obiettivo. Arrivare all’apice del motorsport.

Dopo il classico saluto di benvenuto da parte di Mattia Binotto e del responsabile sportivo Laurent Mekies è stato illustrato il piano per le prossime settimane che spetterà alle ragazze e ai ragazzi.

Ferrari, come sarà la nuova macchina? Ecco il primo rendering (FOTO)

Come si svolge il programma della Ferrari Driver Academy

Si partirà con un camp di quattro giorni con workshop che spaziando dall’ingegneria alla gestione dei momenti di stress, dal regolamento sportivo all’alimentazione, fino a test psicofisici e una giornata dedicata ai kart al Franciacorta Karting.

Non farà più parte del gruppo Marcus Armstrong, protagonista nelle scorse stagioni in F2 e molto apprezzato dai tifosi della Rossa, malgrado probabilmente i risultati non eccelsi (nel 2020 e nel 2021 ha chiuso soltanto 13esimo), mentre Cullum Ilott ha ricevuto una licenza annuale per poter andare a correre in America in IndyCar.

Per quanto riguarda gli altri talenti in erba in Formula 3 verranno schierati per la scuderia veneta Prema, il fratello minore di Leclerc e Oliver Bearman, reduce dal dominio nella Formula 4 tedesca e italiana, con 17 successi e 10 pole.

Nella Formula Regional, , sempre nelle fila dell’equipe diretta da René Rosin, vedremo invece in azione lo svedese di origini bosniache Beganovic.

Gli altri saranno impegnati nella F4 nostrana, con solo qualche parentesi germanica. L’esperta Weug, giunta alla seconda replica, sarà affiancata da Wharton, vincitore della prima edizione delle Scouting World Finals organizzate proprio dal Cavallino in Australia, oltre che da Camara.

Per quanto riguarda la Camps Torras, il suo focus sarà sui kart sebbene non mancherà l’avvicinamento alle monoposto.