Doppietta Ferrari, Sainz e Leclerc scrivono la storia: non accadeva da anni

La Ferrari sembra essersi ripresa dopo Imola e con Leclerc e Sainz è tornata a stabilire un grande record che fa ben sperare per la gara.

Le qualifiche sono solo una piccola parte del weekend che permette di stabilire la griglia di partenza, ma che allo stesso tempo dà la possibilità di capire cosa può succedere il giorno successivo in gara e per questo motivo la grande impresa di Carlos Sainz e Charles Leclerc nel sabato di Miami lascia davvero ben sperare per un grande domenica dato che hanno realizzato un traguardo che non accadeva davvero da tanto tempo.

Carlos Sainz Charles Leclerc Ferrari (Ansa Foto)
Carlos Sainz Charles Leclerc Ferrari (Ansa Foto)

Che la Ferrari del 2022 sia ben diversa da quella delle ultime due stagioni era un qualcosa che era stato già ben chiaro a tutti da diversi Gran Premi, ma in qualifica era stato evidente come la Red Bull fosse una vettura estremamente pericolosa, tanto è vero che Carlos Sainz non era mai riuscito a entrare in prima fila.

Lo spagnolo era l’unico a non essere stato in grado di ottenere questo traguardo nelle prime quattro uscite guidando una delle prime due monoposto di questo Mondiale, ma c’è sempre una prima volta e dopo due gare da dimenticare come quelle di Melbourne di Imola finalmente sembra tornare il sereno.

Charles Leclerc piazza la terza Pola Position della stagione e Carlos Sainz piazza un secondo tempo davvero di grande prestigio, ecco dunque che finalmente la Ferrari tornerà a completare una prima fila da sogno, un traguardo che non accadeva da tre anni.

Era infatti il 2019 e nell’ultima parte di campionato la Mercedes aveva iniziato completamente il suo processo di gestione della vettura, tanto ormai era troppo il divario tra Lewis Hamilton e la concorrenza e così le ultime gare sono state ancora una lotta Red Bull e Ferrari.

L’ultima reale prima fila tutta Rossa accadde a Città del Messico nel 2019, con Leclerc in Pole Position e Sebastian Vettel in seconda posizione, ma non si può parlare di pura doppietta dato che Max Verstappen era stato il vero poleman di giornata e per squalifica venne declassato di tre posizioni.

Dunque l’ultima volta reale fu a Suzuka pochi giorni prima, questa volta con le posizioni invertite, infatti fu Sebastian Vettel a fare la Pole Position, con Leclerc che chiuse invece in seconda posizione, ma entrambi questi avvenimenti portarono a poche soddisfazioni.

La doppietta in qualifica non porterà fortuna a Leclerc e Sainz?

Le ultime due volte che la Ferrari è partita dalla prima fila non è però riuscita a vincere la gara, infatti sia a Città del Messico che a Suzuka fu un trionfo della Mercedes, con Valtteri Bottas che trionfò in Asia, mentre Lewis Hamilton si mise davanti a tutti in Centro America, per questo motivo non è assolutamente sinonimo di vittoria.

Per ritrovare una doppietta in qualifica che ha portato alla vittoria finale bisogna risalire sempre alla stagione 2019, ma al Gran Premio del Belgio, un giorno davvero indimenticabile per Charles Leclerc, con il monegasco che riuscì a vincere per la prima volta un GP in carriera dopo aver realizzato la Pole Position davanti proprio a Sebastian Vettel, che completò il mitico weekend della Rossa con la conquista del giro veloce il punto addizionale.