Orrore Formula 1, trovata morta Nathalie Maillet: è giallo

Morta Nathalie Maillet, probabilmente la donna è stata uccisa dal marito: la manager e amministratrice delegata è morta in Belgio

Nathalie Maillet (Fonte foto: web)

Duro colpo per il mondo della Formula 1, Nathalie Maillet, direttrice del circuito Spa Francorchamps, in Belgio, è stata trovata morta nelle scorse ore, all’interno della sua abitazione.

Maillet, sarebbe al centro di un ingarbugliato caso dove sono compresi sia omicidi che suicidi. La donna, è stata ritrovata nella sua casa di Gouvy insieme ad un altro corpo, di un’altra persona senza vita. Le due persone, sono morte a causa dell’effetto di colpi da arma da fuoco e si presume che siano stati esplosi dall’arma di una terza persona.

Tra i maggiori indagati, il marito della manager di 51 anni, Franz Dubois, terza persona morta poi in questa terribile vicenda. L’uomo infatti si sarebbe suicidato, dopo aver ammazzato sia Nathalie che l’altra persona trovata in casa.

LEGGI ANCHE>>> Lutto nel mondo del calcio dilettantistico: aveva raggiunto il suo sogno

I fatti, sarebbero accaduti nelle ore notturne, tra lo scorso sabato e domenica. Nel week-end, era parsa strana l’assenza proprio della Maillet, per le ore finali del rally di Belgio, vinto poi da Thierry Neuville.

A quel punto, probabilmente anche per l’irreperibilità della donna, sono stati lanciati i primi allarmi. Il rally di Belgio, vedeva proprio il circuito di Francorchamps, come ultima tappa e la non presenza della manager era quindi sembrata oltremodo strana. Quello in corso, era il quinto anno di direzione della donna con cittadinanza francese, nata nel 1970 a Verdun.

Maillet, era diventata anche pilota professionista all’età di 33 anni. Lo staff del circuito, esprime tutto il proprio cordoglio attraverso un comunicato: “Il circuito, ma anche gli sport motoristici, hanno perso una donna appassionata, forte nelle proprie certezze e sempre con uno sguardo al futuro”.