Francesco Totti e la MotoGP: vi ricordate del suo team? (FOTO)

Francesco Totti e la sua passione per le moto, la conoscevate? Tempo fa, l’ex nazionale italiano ebbe anche un suo team al Motomondiale.

Francesco Totti (Getty Images)
Francesco Totti (Getty Images)

Francesco Totti e le sue mille vite. Sicuramente è stato uno dei più forti calciatori degli ultimi trent’anni, poi dirigente ed oggi procuratore. Ma Francesco non ha amato soltanto il calcio, anche se in pochi lo ricorderanno.

Così come Rossi, che ora ha novità sullo sponsor Aramco per la sua nuova scuderia, anche il capitano storico della Roma, ha infatti posseduto un team che si contendeva il Mondiale con gli altri, su due ruote.

Totti e le moto: una passione durata poco

Francesco Totti (Dorna, MotoGP.com)
Francesco Totti (Dorna, MotoGP.com)

Soltanto i più sfegatati fan del Pupone ricorderanno tutti i singoli particolari della sua vita/carriera, come il primo amore dell’ex trequartista, oggi famosa showgirl. Eppure c’è stato un passato da proprietario di scuderia, per il grandissimo 10 della Nazionale del 2006.

Totti Top Sport, vi dice niente questo nome? Forse ricorderà qualcosa a chi quel giorno del lontano 2005 c’era al centro sportivo Fulvio Bernardini e si ritrovò davanti l’attaccante giallorosso, a bordo di una moto tutta blu. La moto ovviamente era ferma e Totti vi posava per presentare il suo nuovo progetto. I primi piloti della sua squadra furono gli allora giovanissimi, Mattia Pasini e Manuel Hernandez.

LEGGI ANCHE>>> Valentino Rossi, parole speciali per Max Biaggi: nessuno se l’aspettava

La due ruote, nacque grazie alla collaborazione con Aprilia e fece parte del Motomondiale, esordendo in categoria 125. La sua scuderia però ha fatto parte delle gare per poco tempo ed ora l’ex calciatore si dedica più intensamente allo sport che conosce meglio. Al media day della Totti Top Sport, ad ogni modo, l’ex giallorosso affermò: Sono stato sempre appassionato di moto. Questo progetto arriva nel momento ideale. Anche se ho sempre scommesso su Rossi, adesso è il momento di credere in Mattia e Manuel. Spero di poter provare tra poco la moto e sentire, almeno una volta, quello che provano i piloti a guidarla”.