Hamilton come Ayrton Senna? L’omaggio è da brividi (VIDEO)

Lewis Hamilton ha vinto in modo leggendario il Gran Premio del Brasile. La famiglia di Senna lo ha voluto omaggiare in questo modo.

Hamilton (GettyImages)
Hamilton (GettyImages)

Il Gran Premio del Brasile ha visto trionfare Lewis Hamilton, protagonista di una rimonta alla Ayrton Senna. Rimontando dal ventesimo al quinto posto nella Sprint Race e dal decimo al primo alla domenica, il sette volte campione del mondo ha tagliato le gambe a Max Verstappen, riaprendo la sfida mondiale.

Vero che la power unit dotata del nuovo motore endotermico sprigionava una potenza impareggiabile, ma Lewis è riuscito in un’impresa memorabile a bordo della sua Mercedes. La cosa che lo ha fatto felice è stato il successo ottenuto in Brasile, dove il suo idolo Ayrton è nato e cresciuto, sulla pista che lo ha visto trionfare in due occasioni, nel 1991 e 1993 a bordo della McLaren.

Hamilton, l’omaggio della famiglia Senna

Nel Gran Premio del Canada 2017, Lewis Hamilton raggiunse Senna a quota 65 pole position, e la famiglia di Ayrton regalò un casco della leggenda brasiliana al pilota Mercedes. Al termine della corsa di ieri, è arrivato un altro omaggio che ha messo i brividi agli appassionati.

A fine gara, il #44 si è fatto dare dai commissari una bandiera brasiliana, portandola con sé sul podio e nel momento in cui si è arrampicato sul muretto per salutare i tifosi. Gesto tipico di quanto era solito fare Senna in persona. Per ringraziarlo, un messaggio dei familiari recita: “Lewis, grazie per il tuo tributo. Tutto è stato totalmente inaspettato. Sono sicura che se Ayrton fosse qui ne sarebbe felice“.

Il tutto è stato accompagnato da un altro evento sensazionale, vale a dire un messaggio, realizzato grazie alla realtà virtuale, del tre volte campione del mondo brasiliano: “Non è importante quale sia il tuo sogno, devi dedicarti completamente ad esso se vuoi riuscire a realizzarlo“.

LEGGI ANCHE >>> Sainz, che bordata alla Ferrari: parole durissime dopo il Brasile

Una dedica, un messaggio da brividi quello fatto dalla famiglia Senna, a pochi giorni di distanza dalla morte di Milton Da Silva, il papà di Ayrton. Sulla pista di Interlagos, dove nel 1991 la leggenda brasiliana vinse tra le urla di dolore, a 30 anni di distanza si è concretizzato un altro miracolo sportivo. Ora la contesa mondiale è totalmente riaperta, con il Gran Premio del Qatar che sarà determinante. Nel nome di Senna, Hamilton ha una motivazione in più per portare a casa l’ottavo mondiale. E si tratterebbe della ciliegina sulla torta di una carriera senza eguali.