Hamilton, venduto il suo attico per una cifra da record a New York

Lewis Hamilton ha venduto una sua proprietà nella Grande Mela ad un prezzo esorbitante. Ecco a quanto ammonta l’affare.

Il 2022 ha rappresentato, sin qui, la stagione più difficile per Lewis Hamilton da quando corre in F1. Siamo a livelli peggiori del 2009, anche se forse la monoposto risultava essere ancor meno competitiva all’epoca. Tuttavia, il britannico era ancora agli albori della sua carriera ed aveva vinto un solo mondiale, mentre qui viene da una quantità infinita di vittoria.

Hamilton (ANSA)
Hamilton (ANSA)

Dopo aver portato a casa qualsiasi successo in carriera, smettere di stare davanti a tutti all’improvviso è un qualcosa di molto duro da digerire. A questo si aggiunge l’arrivo di un compagno di squadra forte come George Russell, che nelle prime nove gare gli è stato davanti per sette volte, cedendo solo in Bahrain e domenica scorsa in Canada.

Impressionante la dimostrazione di solidità del giovane talento britannica, ed Hamilton sa benissimo che non può permettersi di continuare a chiudere alle sue spalle. Da un sette volte campione del mondo ci si attende ben altro, ed un suo ritorno al vertice è importante anche per il bene del Circus.

Vedere Lewis così indietro ed in grossa difficoltà fa male a questo sport, mentre domenica scorsa è stato molto bello vederlo sul gradino più basso del podio, con un ritmo che è stato di alto livello per tutta la durata della corsa. La prossima tappa avrà luogo in quel di Silverstone, nella sua gara di casa, a pochi chilometri dalla sede del team di Brackley.

La Mercedes si presenterà al via con tante novità tecniche, nel tentativo di avvicinarsi ulteriormente a Red Bull e Ferrari. L’obiettivo è quello di ridurre il gap, cosa avvenuta domenica scorsa in Canada dove la freccia d’argento era quasi stata la più veloce in pista per alcuni tratti di gara. Un fuoco di paglia? Ce lo dirà solo il tempo, ma quello che si è visto a Montreal sembra davvero promettere bene.

Hamilton, venduto il suo attico a New York

Lewis Hamilton è un grande amante della vita mondana e della città di New York, dove ama trascorrrere le sue vacanze ed i periodi in cui non è impegnato in pista. Spesso, il sette volte campione del mondo carica sui social alcune storie in cui si ritrae mentre corre per i parchi della Grande Mela, per la quale non ha mai nascosto il suo amore.

Tuttavia, è di questi giorni la notizia che il sette volte campione del mondo avrebbe venduto il suo attico nel quartiere di Tribeca per ben 49,6 milioni di dollari, dopo ben quattro anni di proprietà. A riportarlo è il “New York Post“. L’attico si trova nella parte superiore di una fabbrica legatoria costruita nel 1883, poi riconvertita ad uso abitativo.

Lo spazio di 8.900 piedi quadrati dell’unità è distribuito su tre piani, il più alto dei quali dispone di un salone che si apre su 3.400 piedi quadrati all’aperto. La spaziosa terrazza ha una cucina all’aperto, la sala da pranzo, numerose zone salotto ed una vasca ad immersione con acqua fredda. Le finestre ad arco inondano di luce la grande stanza a doppia altezza, creando un’energia silenziosamente lussuosa nello spazio.

Numerose vasche da bagno a immersione totale sono offerte nei numerosi bagni con accenti in marmo dell’unità e, per un ulteriore relax, un hammam turco e una piscina di 70 piedi sono disponibili altrove nell’edificio. Hamilton non è la prima star che era entrata in possesso di questo edificio.

Anche Harry Styles, Rebel Wilson, The Weeknd, Justin Timberlake, Jessica Biel, Jake Gyllenhaal e Meg Ryan sono tra le tante celebrità che hanno acquistato case sontuose nel corso degli anni. Ma sebbene Lewis stia lasciando l’edificio, non ha ancora lasciato il quartiere Nel 2019, poco prima di mettere sul mercato lo spazio che ora vende, ha acquistato un altro attico per 40,7 milioni di dollari.