Quanto incasso se vinco 1000 euro al Gratta e Vinci? Ecco la cifra

I Gratta e Vinci fanno parte della cultura italiana, ma c’è molta curiosità su quanto realmente si incassa dopo una vincita.

Biglietto da grattare con l’obiettivo di vincere premi in denaro di una certa importanza. Possono essere definiti così, per quanto in modo molto semplice, i Gratta e Vinci. Gestiti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, si sta parlando di un tipo di un gioco molto diffuso e amato. Non a caso il loro funzionamento è un qualcosa di abbastanza facile e intuitivo. Difatti è sufficiente acquistare il biglietto, grattare e controllare se il tagliando comprato contiene una vincita in denaro.

Gratta e Vinci (AdobeStock)
Gratta e Vinci (AdobeStock)

Al di là dei possibili consigli, trucchi e segreti per individuare e scoprire i biglietti vincenti, in molti di chiedono quanto si incassi poi realmente dopo una vincita, tenendo conto di tassazioni, aliquote e prelievi fiscali. La curiosità non può non essere tantissima ed è giusto dunque entrare nello specifico e nel dettaglio della questione. La tematica porta in realtà con sé molteplici spunti di analisi e di riflessione,che meritano tutti una grandissima attenzione.

Incasso Gratta e Vinci, qual è la cifra? I dettagli

Innanzitutto va detto che esistono vari tipi di Gratta e Vinci e anche dal costo differente l’uno dall’altro. Il prezzo di quelli cartacei è di 1, 2, 3, 5, 10 e 20 euro e ovviamente varia a seconda del gioco e delle possibilità di vincita. Esistono però anche quelli digitali, chiamati Gratta e Vinci online Scratch. Questi ultimi sono disponibili a partire da 0,50 euro, ma possono anche arrivare fino a un costo massimo di 20 euro. E a tutto ciò ovviamente è legato,come suddetto, a quello che è il premio massimale. La cifra massima che può essere vinta con i Gratta e Vinci è di ben 5 milioni di euro, che si può portare a casa con, per esempio, Il Miliardario Maxi. Un qualcosa che potrebbe davvero rappresentare l’autentica svolta.

Al di là della procedura e del percorso per ritirare la vincita, l’aspetto più importante, come detto, riguarda la cifra che si riesce a portarsi a casa dopo aver vinto con un Gratta e Vinci. E questa si lega inevitabilmente alla tassazione. Infatti, come previsto dalla Legge n. 160 del 27 dicembre 2019, le vincite superiori a 500 euro sono sottoposte a un prelievo fiscale del 20%. Dunque, facendo un esempio concreto, nel caso in cui si vincano 1000 vanno sottratti 200 euro di tassazione. Dunque la vincita netta è di 800 euro. Insomma, a qualcosa bisogna rinunciare, ma la vittoria è comunque di quelle che contano.