MotoGP, Johann Zarco svela il suo sogno: la Ducati gongola

Johann Zarco abbandona definitivamente i pensieri negativi e si gode la pausa, nel 2022 vuole rilanciarsi con Ducati.

Johann Zarco (Getty Images)
Johann Zarco (Getty Images)

Non aveva mai fatto così bene in classe regina, eppure Johann Zarco ha qualcosa di cui essere scontento. Ad inizio campionato infatti, sembrava che il francese potesse lottare per il suo primo titolo in MotoGP, poi qualcosa è andata diversamente e solo Quartararo e Bagnaia hanno preso il largo giusto, per andare in volata.

Johann Zarco però ha sicuramente preso più coscienza di sé. Approdato in MotoGP dalla Moto2 nel 2017, non era riuscito a mantenere le premesse di cui si pensava fosse all’altezza. Dopo qualche stagione buona, sono arrivati un 18º e un 13º posto finale che sembravano lo avessero spento del tutto. Il francese però ha parlato di nuovi stimoli ed ora pare voler ripartire al meglio.

Zarco spiega come usa le pause tra i Gran Premi

Adesso sembra un pilota rinato e che come tutti, vuole sfruttare la nuova stagione solo per migliorare la scorsa. Ma ciò che preoccupava è che per un breve periodo, Zarco aveva pensato di dimettersi dalla Ducati. Abbandonare, chiedendo alla squadra di Borgo Panigale di trovarsi un pilota migliore.

Adesso invece si rilancia per il 2022 e cerca solo gli errori dentro se stesso, per poterli correggere. Il trentunenne ha dichiarato questo, sulle sue difficoltà: “Nella classe regina, il sogno di un titolo o di prestazioni dominanti non si è ancora avverato. C’è qualcosa dentro di me che voglio ancora sbloccare. Non mi sembra necessariamente di non aver finito qualcosa. Piuttosto, è una motivazione per cui c’è ancora qualcosa a cui posso ambire”.

Zarco incorona Marc Marquez: il paragone è di quelli scomodi

Tra i piloti schieratisi pro e contro il calendario sempre più fitto, al centauro di Cannes sembra non dare fastidio il poco tempo di pausa: “Penso che tu possa goderti 20 fine settimana e competere con la massima energia ogni volta”, ma attenzione anche a ricaricare le pile: “In pista e in casa devi trovare un ritmo per goderti entrambi i mondi per avere più energia possibile. Tuttavia, a volte ti senti stanco in gare consecutive. Questo vale anche per le gare con i test successivi. In queste settimane ti stanchi un po’, ma se c’è sempre una settimana di pausa tra le gare, allora hai abbastanza forza ed energia”, dichiara il pilota Ducati.