Leclerc cerca riscatto: in Austria ha già la sua arma segreta (VIDEO)

Charles Leclerc è stato il grande deluso del Gran Premio di Silverstone, per questo motivo in Austria cercherà punti preziosi per il Mondiale.

La tattica della Ferrari in occasione del Gran Premio in terra britannica di domenica scorsa è stato a dir poco fallimentare, tanto è vero che il monegasco Charles Leclerc ha perso la grande occasione per poter accorciare in maniera molto sensibile nei confronti di Max Verstappen, ma questo non gli impedisce comunque di sognare in grande in vista del circuito di Spielberg in Austria, una tappa che lo ha sempre molto esaltato anche nei momenti più complicati della sua avventura in Rosso.

Charles Leclerc Ferrari (Ansa Foto)
Ansa Foto

Avere un pilota come Charles Leclerc e non saperlo sfruttare è sicuramente un vero e proprio delitto, considerando infatti come il ragazzo ex Alfa Romeo sia davvero un mago alla guida, capace di elevare sempre di più il valore della sua monoposto e risultando a tutti gli effetti come uno di quelli che sa essere un fattore.

Anche a Silverstone ha dimostrato tutto il suo immenso talento e solo una tattica suicida del muretto Ferrari, all’ennesimo errore stagionale nei suoi confronti, gli ha impedito di vincere e mettere ancora di più nel mirino Verstappen.

Ora bisogna volare a Spielberg dove si cercherà di ottenere il punteggio massimo, anche se non sarà per nulla semplice considerando come il tracciato sia proprio quello di casa Red Bull, ma già in passato Charles ha dimostrato di essere ampiamente a proprio agio in questo circuito, tanto da aver realizzato un’impresa sensazionale con la Rossa del 2020, una delle peggiori di sempre.

Il Mondiale quell’anno era iniziato con un sensibile ritardo a causa della Pandemia legata al Coronavirus, per questo motivo la prima tappa fu a sorpresa l’Austria, con il Cavallino che dimostrò fin da subito grandi difficoltà in quanto a prestazioni su pista, ma nonostante questo Leclerc realizzò comunque un vero e proprio capolavoro.

Negli ultimi giri una Safety Car permise di avvicinare tutte le macchina e con una staccata impossibile riuscì a superare Perez e a mantenere perfettamente salda la vettura che superò così la Racing Point per uno di quei sorpassi che è entrato di diritto nella storia e nella leggenda.

Leclerc si esalta a Spielberg: sarà sufficiente per vincere?

Non sarà sicuramente semplice riuscire a imporsi a Spielberg, considerando infatti come la Red Bull sia davvero favolosa su questo tracciato, ma questo precedente fa davvero ben sperare, considerando infatti come quell’anno la Ferrari visse sicuramente il suo anno peggiore della sua storia recente, forse anche di sempre considerando anche l’orrido 1980.

Leclerc è veramente un campione eccezionale e che può sempre trasformare in oro tutto ciò che tocca, ma forse in questo caso sarà davvero necessario avere dalla propria parte anche la Scuderia che deve smettere di pensare che uno valga uno e che i due piloti siano uguali.

Lo stesso Sainz ha affermato tempo fa che con questa vettura non riesce assolutamente a mantenere i tempi del compagno Leclerc, per questo motivo sono davvero agghiaccianti le frasi di Binotto nel post gara dove dice che l’obiettivo sarà quello di portare Carlos al livello di Charles.

Una grande Scuderia invece avrebbe come obiettivo quello di vincere il mondiale, ma forse alla fine non è ancora maturo il tempo per poter riuscire a tornare a vedere una Rossa finalmente in vetta al mondo, nonostante quest’anno rischia di portare con sé davvero molto rammarico.