Lutto nel mondo del motocross: il motorsport piange un giovane italiano

A Natale è arrivata la notizia che nessun fan del motocross vorrebbe mai sentire. A soli 24 anni è scomparso un pilota italiano in un crash.

Lutto nel motocross (AdobeStock)
Lutto nel motocross (AdobeStock)

Ci troviamo in quel periodo dell’anno dove gioia e felicità dovrebbero caratterizzare lo spirito delle famiglie. Una, in queste ore, piange la scomparsa di un figlio amante dei motori, con un grande sogno che, purtroppo, rimarrà irrealizzato. A soli 24 anni è morto Marco Celotto in un incidente drammatico in allenamento. Il pilota, originario di San Polo di Piave, era sulla sua moto da cross per affinare la tecnica in vista della prossima stagione.

Il padre e la sorella di Marco erano presenti sul luogo della tragedia. Il pilota ha riportato ferite molto gravi in seguito ad una caduta la Vigilia di Natale. Sono stati, immediatamente, chiamati i soccorsi, ma non c’è stato modo di salvare la vita al motociclista. Le ferite riportate erano troppo gravi e il centauro non ha più ripreso conoscenza. Il crash fatale è avvenuto venerdì 24 dicembre 2021 su una pista sterrata privata. Marco Celotto è morto sotto gli occhi della sorella e del padre, che lo avevano accompagnato in pista. Il giovane, tra i migliori prospetti italiani della categoria, era originario di San Polo di Piave e residente a Motta di Livenza, nel Trevigiano.

Lutto in F1: una vera e propria tragedia per tutto il circus

Motocross, un altro lutto sulle due ruote

Il 2021 è stato un anno tragico per il mondo delle due ruote. Tanti giovani hanno perso la vita in seguito ad incidenti in pista. Dean Berta Vinales, a soli 15 anni, è scomparso, prematuramente, a Jerez de la Frontera e correva nella categoria Supersport 300. Cugino del centauro della MotoGP Maverick Vinales , è morto il 25 settembre 2021 coinvolto in un incidente con più corridori, fatali sono stati i danni alla testa e al torace e, nonostante gli sforzi dei medici, il giovane ha perso la vita.

Jason Dupasquier, 19 anni, è morto il 30 maggio 2021 a causa di un crash violentissimo durante le qualifiche del Gran Premio d’Italia al Mugello. Jason era figlio di un pilota da cross ed è stato centrato, dopo una scivolata, dai centauri che sopraggiungevano. Nonostante una lunga operazione dei medici, le ferite riportate a torace e addome, oltre alle lesioni cerebrali per un colpo sul casco, sono stati fatali. La lista dei giovani che hanno perso la vita, purtroppo, nel Motorsport quest’anno è molto lunga.

F1: un altro tragico lutto ha colpito la famiglia Senna

Marco Celotto era un ragazzo determinato che voleva emergere ai massimi livelli. La passione lo ha spinto sui campi di allenamento anche il giorno della Vigilia di Natale sulla pista di Aquileia, in Friuli-Venezia Giulia. Il ventiquattrenne trevigiano faceva parte del team H-GAR, che ha pubblicato sui social il seguente messaggio: “Caro Marco, ci mancherai tantissimo. Questa è una di quelle tragedie che non dovrebbero succedere, quelle che ‘ancora non ci credo’, quelle che ti rovinano dentro. Ci mancherai, resterai sempre nei nostri cuori, ciao Marco“.

Team H-GAR (Instagram)
Team H-GAR (Instagram)