Lutto nel mondo della NASCAR: il motorsport piange un altro dramma

L’ex pilota non ce l’ha fatta, dopo anni di battaglia ha lasciato il mondo dei motori in lutto: era stato un ottimo agonista NASCAR.

Lutto (AdobeStock)
Lutto (AdobeStock)

Pochi giorni fa si è spento un apprezzatissimo pilota italiano, oggi invece, i motori piangono un famoso statunitense. Chissà se i due si sono mai conosciuti, ma l’americano scomparso da poco non era poi così anziano.

Robert Alexander Keselowski, conosciuto come Bob, si è infatti spento all’età di 70 anni. Nato l’1 agosto 1951, è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari, il 22 dicembre 2021 a causa di una terribile malattia.

Il lutto per il pilota americano

Nello specifico, Bon è stato un pilota automobilistico statunitense, impegnato come concorrente nella ARCA RE /MAX Series e nella NASCAR Gander Outdoors Truck Series. Inoltre, possedeva una squadra di corse di stock car nella NASCAR Sprint Cup Series, la K Automotive Racing.

Nella serie ARCA, il classe ’51 aveva totalizzato 24 vittorie, 26 pole e un campionato vinto nel 1989. Fu uno dei primi piloti a correre nel campionato col nuovo nominativo NASCAR. Nei suoi due anni in pista, un quindicesimo ed un sedicesimo posto, ma ci fu anche una vittoria. La sua unica medaglia d’oro, arrivò alla Virginia Is For Lovers 200 del 1997 al Richmond International Raceway.

Dramma in MotoGP, l’ex rider: “Ho pensato al suicidio”

Mister Bob Keselowski, era il classico figlio d’arte. Nato infatti da John e Roberta, suo padre era stato un ex pilota di moto che poi divenne proprietario di un team. Infatti, è stato il primo proprietario di auto di casa Keselowski entrando nel mondo delle corse anche in questo senso. Anche suo fratello Ron poi ha corso con lui in NASCAR, come oggi fanno i figli di Bob, Brad e Brian. Purtroppo, il settantenne ha dovuto arrendersi, dopo una lunga battaglia contro il cancro.

NASCAR, Keselowski (GettyImages)
NASCAR, Keselowski (GettyImages)