Marquez tornerà al top? La risposta dell’esperto è spiazzante

Per Marc Marquez anche il 2021 sta diventando un’odissea. Marco Lucchinelli ritiene che non dominerà più come faceva in passato. 

Marquez (GettyImages)
Marquez (GettyImages)

La stagione 2021 per Marc Marquez sta finendo piuttosto negativamente, e tutto è cambiato nelle ultime 24 ore. Lo spagnolo della Honda proveniva da due vittorie consecutive, ottenute nel suo feudo di Austin ed a sorpresa sul tracciato di Misano. Il successo italiano, ottenuto su una pista che gira in senso orario, lo aveva incoronato come il pilota del momento, in grado di avvicinarsi alle prestazioni che precedevano l’infortunio.

Nella giornata di sabato poi, la tegola che compromette tutto. Marc si è infortunato durante un allenamento off-road, in cui è caduto rimediando anche una lieve commozione cerebrale. Ad annunciarlo è stata proprio la Repsol Honda HRC, che ha pubblicato un post sui suoi profili social. In seguito, anche l’otto volte campione del mondo ha voluto rassicurare i suoi fans, ma non è chiaro se spalla e braccio abbiano subito un colpo o meno.

La certezza è che Marquez, come annunciato proprio ieri, non sarà presente a Portimao per motivi precauzionali, ma considerando che l’ultima prova di Valencia si correrà subito dopo, sarà difficile vederlo in pista. Dopo quanto accaduto a Jerez lo scorso anno, difficilmente lo steff medico dello spagnolo gli farà prendere rischi ulteriori per una gara praticamente inutile ai fini della classifica.

Marquez, secondo Lucchinelli non sarà più dominante

Per Marc Marquez non è un momento facile e la sfortuna continua a perseguitarlo. Sul nativo di Cervera si è espresso Marco Lucchinelli, campione del mondo in classe 500 nel 1981 con la Suzuki. Secondo l’ex pilota ligure, lo spagnolo tornerà a lottare ed a vincere un campionato, ma non sarà mai più dominante.

Ecco cosa a dichiarato a “La Gazzetta dello Sport”. “Penso che Marc tornerà da grande, me lo auguro, perchè dovrebbe essere lui il punto di riferimento per questo campionato. Si tratta dell’ultimo rimasto di una generazione di fenomeni. Sono sicuro che tornerà ad essere l’uomo da battere, questo si, ma ancora non è al top“.

Lucchinelli (GettyImages)
Lucchinelli (GettyImages)

Credo che non sia ancora quello visto sino a Jerez 2020, ovvero prima della caduta che gli ha compromesso questa fase di carriera. In pista c’era lui e gli altri piloti, ma Marc faceva quello che voleva, correva un’altra gara ed in un’altra categoria. Da quando è ritornato in sella, non l’ho mai più visto così e dubito che tornerà ad essere dominante come all’epoca“.

Da parte di Marco Lucchinelli è arrivata anche una stoccata al titolo vinto da Joan Mir: “Il tempo passa in fretta, ma sarà di nuovo campione. Questo è importante anche per gli altri piloti, perchè vincere senza di lui non ha lo stesso valore. Come accaduto con Joan Mir nel 2020, in un campionato dove Marc non ha mai potuto essere presente“.

Il 2022 sarà l’anno della verità

Il prossimo mondiale è alle porte, e nei prossimi giorni sarà fondamentale valutare l’entità di questo nuovo infortunio per Marquez. Per un pilota che non era ancora al top, una caduta ulteriore, specialmente con un colpo alla testa, non può che essere un danno, anche psicologico, di notevole gravità.

LEGGI ANCHE >>> Marc Marquez ha avuto un incidente: ecco le sue condizioni

Nei giorni scorsi, l’otto volte campione del mondo aveva dichiarato che è ancora costretto a correre sotto infiltrazioni per non sentire dolore, simbolo che l’infortunio di Jerez 2020 non è ancora stato smaltito del tutto. Per il prossimo anno ci si aspetta un Marc nuovamente al top, e visto le ultime uscite era lecito pensare che fosse così. Lo staff medico del pilota di Cervera sta monitorando attentamente la situazione, ed importanti aggiornamenti arriveranno molto presto.