Verstappen può fare ancora meglio? Le parole che spaventano Mercedes

Un punto di forza molto importante per suo figlio Max, se così fosse: ecco cosa pensa Joel Verstappen, ex pilota di F1.

Max Verstappen (Instagram.)
Max Verstappen (Instagram.)

I più giovani non lo ricorderanno all’opera, ma Jos Verstappen è stato un ottimo pilota di Formula1, anche se suo figlio Max è la prova vivente che tante volte i figli possono far meglio dei loro padri, nello sport. Quella di Jos però, resta una voce molto ascoltata nel mondo dei motori e quindi le sue parole hanno certamente un peso.

L’ex pilota olandese, che ha disputato 107 GP ed esordì nel 1994 nella classe F1 con la Benetton, ha poi chiuso la carriera in Minardi nel 2003. Jos, ha svelato quella che secondo lui è una sensazione da non sottovalutare, perché può essere un’arma per suo figlio.

Max Verstappen conta su un fattore molto prezioso

L’ex pilota automobilistico ha parlato di progetti futuri della Red Bull, alla rivista ‘Formula 1’, confermando che Max Verstappen è al centro di ognuno di essi e che la squadra conta molto sul pilota. Infatti, l’anno prossimo per Red Bull arriverà la svolta epocale: con l’aiuto di Honda, inizierà a lavorare sui propri motori all’interno di Red Bull Powertrains.

Ma proprio parlando della fiducia che la Red Bull sta dando e continuerà a dare a suo figlio Max, si lascia scappare una parolina anche sulla Mercedes ed è qui che bisogna fare attenzione. Secondo Joel Verstappen, le cose stanno così: “La Red Bull sa quanto è bravo Max, la Mercedes non ancora“. Forse con Max in testa alla classifica piloti è un po’ difficile, ma se così fosse, per il giovane olandese non sarebbe che una buona notizia. Essere sottovalutato potrebbe giocare solo a suo vantaggio, in questo finale di Mondiale.

LEGGI ANCHE >>> Verstappen come Alonso? Il raffronto con il passato non mente

Max, che ha soltanto ventiquattro anni dallo scorso 30 settembre, avrà ancora tantissime opportunità per vincere, ma oggi che è così vicino al suo primo Mondiale, sicuramente starà pregustando il sapore della vittoria. Su quanto ci tenga a vincere, è testimone questo video che mostra la sua esultanza dopo l’ultima pole. Tuttavia, papà Verstappen, ha persino qualcosa da ridire su come siano andate le cose della casa austriaca ad inizio stagione ed ammette: “Se Max non avesse avuto battute d’arresto a Baku, Silverstone e Budapest, ora sarebbe 50 punti o più avanti”.