Mir furibondo con Alex Marquez: ecco il motivo della sua rabbia

Joan Mir partirà dalla terza casella, ma il comportamento di Alex Marquez non è stato di suo gradimento. Ecco quello che è accaduto.

Mir (GettyImages)
Mir (GettyImages)

Il Gran Premio dell’Algarve potrebbe vedere il ritorno tra i grandi di Joan Mir, ovvero il campione del mondo 2020. Per lo spagnolo della Suzuki, la stagione attuale è stata nettamente sotto le aspettative, considerando la maturità con la quale si era andato a prendere il titolo dodici mesi fa.

Per l’ex iridato sono arrivati solo quattro terzi posti, qui a Portimao ad aprile, al Mugello, ad Assen e ad Aragon. Nonostante questo, è al terzo posto nel campionato grazie ad un rendimento tutto sommato costante, ma privo di acuti. Considerando che lo scorso anno vinse un titolo con una sola vittoria conseguita a Jerez, il 2021 è stato un netto passo indietro, anche per la Suzuki.

Sul tracciato portoghese tuttavia, Mir si è confermato molto competitivo, esattamente come sette mesi fa. Il passo delle Ducati è stato ancora una volta insostenibile, e lo spagnolo non è potuto andare oltre la terza posizione. Vista la dittatura delle moto di Borgo Panigale e di Pecco Bagnaia negli ultimi mesi, l’essere il primo degli altri è comunque una piccola soddisfazione.

Mir, che rabbia contro Alex Marquez

Il tempo di 1’38”893 conquistato da Mir lo ha portato ad un passo dalla pole del torinese, che è stato più rapido di lui di poco meno di due decimi. L’iberico può recriminare per i soli 64 millesimi che lo hanno separato da Jack Miller, ma può essere contento del suo piazzamento viste le difficoltà di Alex Rins. Il compagno di squadra infatti, non ha fatto meglio dell’undicesimo posto, beccandosi quasi un secondo dal battistrada.

A fine qualifica, intervistato da Sky Sport MotoGP, Joan è apparso tutt’altro che soddisfatto. Il motivo? Una scaramuccia con Alex Marquez, che in sella alla sua Honda LCR è stato accusato di averlo rallentato nel corso del giro veloce. Nelle fasi salienti delle prove ufficiali, possono capitare alcune incomprensioni, ma l’ex campione del mondo non l’ha presa benissimo.

Non sono affatto felice di quanto è accaduto oggi in pista. Ho fatto il tempo con la prima gomma, mentre con la seconda pensavo di poter migliorare ma non ho capito quello che ha fatto Alex Marquez, ha rovinato lo sforzo che stavo facendo. Ero impegnato a scaldare le gomme, poi, quando ho iniziato a spingere, mi ha chiuso la porta in faccia a fine rettilineo“.

La faccia di Mir, nel corso dell’intervista, era tutto un programma. Lo spagnolo era letteralmente furibondo: “Queste cose non le capisco, sono il primo che nel caso in cui dovessi avere qualcuno alle mie spalle cercherei di spingere senza bloccare gli altri, non mi piacciono questi comportamenti“.

LEGGI ANCHE >>> Stoner torna in Ducati? Arriva la clamorosa apertura per il futuro

La rabbia di Joan è giustificata dal grande passo che aveva dimostrato assieme alla sua Suzuki: “Oggi avevo tanto potenziale, sono contento per la prima fila ma quando non posso sfruttare il 100% di quello che ho a disposizione mi arrabbio. Penso che domani si possa puntare ad una bella gara. In partenza non ho davanti a me, e questa è una bella novità per noi in questa stagione. La mia intenzione è quella di spingere al massimo e portare a casa il miglior piazzamento possibile“.