Mondiali Qatar 2022, mistero su una delle città ospitanti: è assurdo

Uno degli stadi di Qatar 2022, è situato in una città che effettivamente non esiste: ecco cosa vuol dire e cosa c’è dentro.

Mondiali Qatar 2022 (AdobeStock)
Mondiali Qatar 2022 (AdobeStock)

Prima o poi sponsor ed esigenze economiche, ci avrebbero fatto assistere ad un Mondiale di calcio invernale. E così sarà per Qatar 2022, dove per 2022 s’intende dicembre, praticamente a cavallo con il 2023. Ma non è tutto, infatti c’è una cosa ancor più singolare in tutto questo.

Alcune gare della kermesse infatti, si giocheranno in una città praticamente vuota, almeno al momento. Nel senso che è tutt’oggi in costruzione. Lo stadio, così come altri edifici, ci sono già, ma per essere una città abitata manca ancora un po’. Ecco di cosa parliamo.

Ospiterà le gare di Qatar 2022, ma per ora è in costruzione

Lusail ad oggi risulta una città del Qatar, pianificata. Ovvero, in pratica, non ancora esistente. I prossimi Mondiali, ancora oggi fanno litigare UEFA e FIFA, ma che si faranno è cosa certa. Per allora, i tifosi non ci troveranno quindi in giro gli abitanti del posto, che sono 250.000 previsti e 450.000 tra residenti e lavoratori, previsti.

Per la prima volta, dopo secoli in cui nessuno vi ha vissuto, nel 2005 si parlò del progetto Lusail. Nel 2013, secondo Qatari Diar, l’80% degli spazi di Lusail era stato acquistato, e oltre l’80% dei progetti infrastrutturali della città erano stati invece completati nel 2018. In costruzione, ci sono ancora aree residenziali, ma anche ben due porti, centri commerciali, negozi di lusso, campi da golf, isole artificiali ed altri luoghi dediti al lusso.

LEGGI ANCHE>>> Costacurta massacrato sui social: i tifosi del Milan ce l’hanno con lui

Per quanto riguarda il calcio, tranquilli perché una delle poche cose che già sono pronte ad essere usate, è l’avveniristico Lusail National Stadiumcon più di 80.000 posti per gli spettatori, che sicuramente si godranno lì alcuni match dei Mondiali 2022. Dopo i Mondiali, lo stadio verrà poi utilizzato per ospitare eventi non solo sportivi, ma anche culturali. In questa città, sono già stati disputati diversi GP di Motomondiale Superbike e GP2 Asia Series, al Losail International Circuit.