MotoGP: ecco perché Marc Marquez non supererà mai Valentino Rossi

Secondo un importante pilota della MotoGP il centauro di Tavullia è inarrivabile. Il confronto con Marquez vedrà sempre perdente lo spagnolo.

Valentino Rossi e Marc Marquez (GettyImages)
Valentino Rossi e Marc Marquez (GettyImages)

La sfida delle sfide che tutti avrebbero voluto vedere a parità di moto e soprattutto a parità di età. Marc Marquez e Valentino Rossi, due fenomeni dal carattere e dallo stile molto diverso.
L’asso della Honda ha vinto otto titoli mondiali complessivi, sei in MotoGP e uno in 125 nel 2010 e un altro in Moto2 nel 2012. Il centauro di Tavullia ha ottenuto nella sua lunga carriera un successo in 125, uno in 250 e a differenza di Marquez, per questione di anzianità, ha vinto sei volte in MotoGP e una corona anche nella classe 500.

I numeri dicono tanto, ma non dicono tutto. Valentino Rossi è diventato un ambasciatore del motociclismo nel mondo. Ha rivoluzionato vecchi stereotipi e dato una nuova immagine alle corse su due ruote. Non solo è stato un vincente, in molte stagioni addirittura ha dominato contro avversarsi di varie epoche del motomondiale. Marc Marquez si è trovato la tavola pronta, in un mondo che, intanto, era diventato molto più social e in una realtà sempre più spagnoleggiante.

Indimenticabili gli attacchi di Valentino Rossi a Marc Marquez e viceversa con il triste epilogo del 2015 con la copertura “a uomo” su connazionale Jorge Lorenzo in terra valenciana. I due campioni non si sono mai amati e, probabilmente, mai inizieranno a farlo. In pista la rivalità ha toccato cime mai viste prima nel motociclismo, coinvolgendo anche tifoserie molto diverse fra loro.

La riflessione sugli assi della MotoGP

Aleix Espargarò, pilota del team Aprilia in MotoGP, ha dato una sua chiave di lettura al confronto tra i due pesi massimi del motociclismo.

“Posso dire di essere stato un privilegiato. Marc, ad esempio, può vincere nei prossimi anni e avere dodici titoli – ha spiegato ad AS Aleix Espargaròma quello che ha fatto Valentino, farci seguire da tante persone, renderlo uno degli sport più seguiti al mondo, il modo in cui ha inteso le corse…per chiunque è difficile eguagliarlo”.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, dramma senza fine per Marc Marquez: rivelazione agghiacciante

Una verità che detta da uno spagnolo ha ancora più rilevanza. Marc Marquez in Spagna è un mito per ciò che ha vinto in sella alla Honda, ma Valentino Rossi incarna la MotoGP. Il centauro di Tavullia ha trionfato su moto diverse, ha rischiato con la firma con Ducati ed è tornato in Yamaha, sfiorando il titolo nel 2015. L’accesissimo duello con Marquez in Malesia, compromise una annata fantastica del dottore che fu costretto ad accontentarsi della seconda posizione nel mondiale. Il contatto sospetto tra Rossi e Marquez segnò, definitivamente, il rapporto tra i due. Per quanto lo spagnolo potrà fare in MotoGP, non sarà mai in grado di eguagliare una leggenda come Valentino Rossi. Parola di Aleix Espargarò.