WRC, terremoto nel motorsport: il più grande di sempre torna in pista

A sorpresa uno dei più grandi manici del WRC ha deciso di tornare sui palcoscenici che lo hanno reso famoso.

WRC, Sebastian Loeb (GettyImages)
WRC, Sebastian Loeb (GettyImages)

Il motorsport, a volte, ci regala dei ritorni inaspettati. Nella storia della F1 vi sono stati campioni straordinari che hanno deciso di rimettersi la tuta e riprovarci. Tra questi casi eccellenti ritroviamo Niki Lauda che tornò nel circus dopo tre anni e si tolse, successivamente, la soddisfazione di vincere il suo terzo campionato del mondo a trentacinque anni con la McLaren MP4/2.

Persino Michael Schumacher e, in tempi più recenti, Fernando Alonso hanno deciso di rimettersi il casco e tornare a correre. In Mercedes Michael non riuscì a vincere, ma fu determinante per lo sviluppo della monoposto teutonica. Gli anni passano, ma il talento resta. I più grandi campioni del motorsport sono accomunati dalla voglia di non mollare mai e dimostrare a sé stessi di essere ancora competitivi. Non si spiega altrimenti la scelta di Fernando Alonso che è ritornato in pista nel 2020 nel team francese che lo elevò quindici anni prima sul tetto del mondo.

Il fascino irresistibile del WRC

I piloti non riescono proprio a poltrire le domeniche davanti al divano ad osservare i colleghi divertirsi in pista. Tra i più grandi della disciplina rally spicca il nome di Sebastian Loeb. Il pilota francese ha vinto nove edizioni consecutive del campionato del mondo rally (2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012) e scritto pagine memorabili della storia della Citroen.

Loeb, classe 1974, ha scelto di ricominciare nel team che per molti anni è stato il rivale per eccellenza della sua ex squadra francese. Il pluricampione degli sterrati, infatti, si è legato con Ford e guiderà la PumaRally1 che farà il suo debutto a Montecarlo.

LEGGI ANCHE >>> F1, in arrivo un grande ritorno: ha scritto la storia di questo sport

Dopo il passaggio con Hyundai e una ultima fase di carriera non esattamente indimenticabile, era difficile pronosticare un ritorno al volante per Loeb. Sebastian si è lasciato ammaliare dal progetto della Ford. Le ambizioni sono altissime e, nonostante l’età, il francese ha ancora voglia di competere ai massimi livelli e togliersi un’ultima grande soddisfazione in carriera.