Di che nazionalità è Max Verstappen? Non ci crederete

Credete tutti di sapere di che nazionalità è il pilota e figlio d’arte, Max Verstappen? C’è qualcosa invece che non tutti sanno.

Max Verstappen (Fonte foto: Instagram)
Max Verstappen (Fonte foto: Instagram)

Max Verstappen è conosciuto come il pilota di Hasselt e quindi ovviamente olandese, come papà Jos, pilota di F1 dal 1994 al 2003. Il classe ’97 invece, ha iniziato a correre nel 2015 in Toro Rosso, riuscendo subito a strappare un contratto alla Red Bull.

Quello in corso infatti, è già il quinto anno con la casa austriaca con sede in Gran Bretagna. Max, fa anche il tifo per una squadra olandese, quindi tutti gli indizi portano a sapere già di quale nazionalità parliamo, se citiamo il pilota Red Bull. Eppure, non è proprio così.

Max Verstappen: un mix familiare

Se il padre di Verstappen era già famoso proprio grazie allo sport a tema motori, non tutti sanno invece chi è la mamma. Sophie Kumpen, è un’altra appassionata e soprattutto pilota di motori. Ha corso nella categoria kart e non è tutto: è la nipote di Paul Kumpen e la cugina di Anthony Kumpen, due piloti automobilistici professionisti.

Quindi Max Verstappen ha un vero mix di sangue da pilota, ma anche di due diverse nazionalità. Di fatto, il ventiquattrenne non ha soltanto un passaporto. La mamma è belga, il fortissimo pilota, corre con licenza dei Paesi Bassi, ed è infatti in possesso di ben due nazionalità, belga e olandese.

LEGGI ANCHE>>> F1, Max Verstappen non si pente: ecco come smonta le polemiche

Pur essendo nato ad Hasselt come tutti sanno, il ragazzo è tra l’altro cresciuto, almeno nei primi anni di vita, a Bree, città nella provincia fiamminga di una regione chiamata Limburgo Belga, che oggi conta poco più di 16.000 anime. Infatti, il ragazzo ha iniziato sui kart già giovanissimo, a gareggiare sia per campionati belgi che olandesi, prima di specializzarsi e correre dapprima in Formula3 e poi in F1.