Se paghi una tassa ti danno una Porsche: ecco cosa fare

La Porsche è uno dei grandi sogni di tutti gli amanti di auto, per questo motivo c’è una nazione che l’ha resa accessibile davvero a tutti.

Le auto sportive sono sempre state considerate dei modelli di assoluta eccellenza che hanno sempre rispecchiato il grande sogno di tutti gli appassionati del genere, anche se ovviamente il grande problema è sempre stato dettato dai costi davvero molto importanti non solo nell’acquisto di uno di questi mezzi, ma anche per la difficoltosa gestione dei costi di macchine come per esempio la Porsche che ora è diventata però abbordabile per tutti pagando anche solo una piccola tassa.

Porsche (Ansa Foto)
Porsche (Ansa Foto)

Ci sono alcune vetture che hanno saputo diventare iconiche e leggendarie nel corso della storia, una di queste è stata senza ombra di dubbio la Porsche, con la macchina tedesca che ha rappresentato in tutto e per tutto il non plus ultra delle auto sportive in terra teutonica.

A Stoccarda si è sempre però sofferto e non poco la presenza di grandi marchi italiani, come la Maserati, la Lamborghini e su tutti la Ferrari, ma nonostante questo ha potuto essere considerata senza alcuna ombra di dubbio come una vera e propria eccellenza nel campo.

Per questo motivo di recente il Giappone ha dimostrato ancora una volta di essere una nazione estremamente all’avanguardia e che ha sempre avuto a cuore i suoi abitanti, tanto è vero che ha voluto dare l’occasione a moltissimi di essi di poter vivere l’emozionante sensazione di poter guidare una Porsche unicamente pagando una piccola tassa.

La notizia è stata riportata da “Il Corriere dello Sport“, tanto è vero che nel giornale romano si legge come la Porsche Experience Center Tokyo abbia deciso di dare la possibilità a tutti, pagando una tassa, di guidare una delle proprie vetture per poter aiutare così la popolazione a migliorare sempre di più il proprio stile di guida.

Il Giappone ti fa guidare la Porsche: come funziona?

Questa iniziativa ha preso forma nella città di Kisazaru, con i dirigenti locali che hanno così preso questa importante e particolare decisione, tano è vero che il tutto rientrerà regolarmente in un piccolo aumento della tassazione di ogni cittadini, il tutto comunque che sarà assolutamente volontario.

In cambio ci saranno alcuni vantaggi fiscali per tutti coloro che aderiranno all’iniziativa e soprattutto ci saranno importanti servizi, come per esempio guidare una Porsche e la tipologia del modello sarà in base ovviamente alla quota versata.

I valori di queste tasse variano tra i 170mila yen, il corrispettivo di circa 1220 euro, e i 350mila yen, 2500 euro, in modo tale che anche in questo caso non ci siano delle disparità sull’utilizzo di un modello piuttosto che di un altro, con la città giapponese che sta riscuotendo davvero molto successo.

L’obbiettivo è chiaramente quello di poter avere almeno inizialmente dei vantaggi in quanto a cassa per migliorare sempre di più i servizi dei cittadini, con il Giappone che è una nazione avanzata e che sa bene che ogni possibilità di crescita deve essere sfruttata.

Indubbiamente non è un bene primario quello di guidare una Porsche, ma ciò non vuol dire che non si possa in qualche modo riuscire a dare dimostrazione della propria apertura e interesse verso tutta la popolazione con una splendida iniziativa che sicuramente avrà permesso agli abitanti di affezionarsi ancora di più all’amministrazione locale.